Xiaomi Mi Mix 3, la recensione: semplicemente, bellissimo!

Nel corso degli ultimi anni Xiaomi ha deciso di produrre una nuova linea di prodotti, appunto i Mi Mix; questi sarebbero degli smartphone con caratteristiche Premium, praticamente i Top di Gamma dell’azienda, e oggi parleremo di Xiaomi Mi Mix 3. Dopo i vari Mi Mix, Mi Mix 2 e Mi Mix 2S (che ho avuto il piacere di recensire), oggi parliamo dell’ultimo arrivato il Mi Mix 3, smartphone davvero accattivante e con una bella sorpresa.

UNBOXING

Confezione di vendita davvero elegante quella scelta da Xiaomi per i suoi Mi Mix, con tanto ti ringraziamento stampato su di un cartoncino. Al suo interno abbiamo, un alimentatore 12V/1.5A, un cavo USB/USB-C, una cover semi rigida (molto utile perche lo smartphone è abbastanza scivoloso), la manualistica, un adattatore USB-C/jack audio e una basetta per la ricarica wireless, regalo davvero molto gradito.

COSTRUZIONE

Questo Mi Mix 3 si fa notare subito per la sua qualità costruttiva e basta prenderlo in mano per capire che stiamo parlando di un prodotto assolutamente Premium. Il Frame è in alluminio lucido, con il retro in ceramica (il sample in mio possesso è nero e le ditate si vedono molto), e frontalmente abbiamo un enorme display che occupa praticamente il 93% dell’area totale,  visto che le fotocamere anteriori sono nascoste nella scocca. Sia a causa delle sue dimensioni, non proprio compatte, che dei bordi stondati e del retro in ceramica questo Mi Mix 3 è una vera saponetta, infatti Xiaomi ha inserito una cover semi-rigida nella confezione di vendita che risolve in parte questo problema. Parliamo adesso del sistema a scorrimento, come ho scritto precedentemente per far spazio ad un display cosi grande, le due fotocamere anteriori sono state spostate sotto il display e per far scorrere lo slider bisogna far forza spingendo il display in basso, questo è un movimento che con il tempo vi verrà naturale (è anche un ottimo antistress) ma bisogna avere le mani perfettamente asciutte altrimenti non riuscirete a mandarlo giu. Spesso però vi potrà capitare, per vari motivi, di utilizzare il lettore d’impronte, posto sul retro, per sbloccare lo smartphone, sopratutto quando siete impossobilitati ad usare le due mani. Andiamo ad analizzare nel dettaglio questo Mi Mix 3:

  • Lato destro: abbiamo i classici, tasto Power e bilanciere del volume, entrambi facilmente raggiungibili;
  • Lato sinistro: qui abbiamo il tasto per richiamare l’assistente vocale (decisamente scomodo a mio avviso, lo si preme molte volte involontariamente) e lo slot per le due NanoSim;
  • Lato superiore: completamente pulito, è presente solo il secondo microfono per la riduzione dei rumori ambientali;
  • Lato inferiore: abbiamo la classica disposizione, speaker a destra (purtroppo solo mono), porta USB-C e microfono principale;
  • Fronte: qui troviamo un ampio display da 6.39″, con la sensoristica e le fotocamere anteriori ( da 24+2 megapixel) che si trovano sotto al display;
  • Retro: qui abbiamo il sensore d’impronte posto al centro in una posizione molto comoda e facile da raggiungere (è semplicemente fulmineo e preciso), il modulo fotografico posizionato a semoforo (entrambi da 12 megapixel), tra i due sensori abbiamo un doppio flash led e in basso la scritta MIX.

Le dimensioni non sono affatto compatte, anzi, è abbastanza “importante”, infatti sono di 157.89 x 74.69 x 8.46 mm per un peso di ben 218gr. Manca purtroppo la certificazione contro acqua e polvere.

DISPLAY

Una delle caratteristiche principali di questo Mi Mix 3 è proprio il display. E’ dotato infatti di un ampio display da 6.39″, in tecnologia SuperAmoled in formato 19:9 e in risoluzione FullHD+ (1080×2340 pixel) che occupa il 93% dell’area totale. Questo da un tocco di eleganza e di immersività che rendono questo pannello uno dei migliori sul mercato, grazie anche ai colori ben tarati, agli angoli di visone davvero ottimi e ai neri assoluti. Non ho avuto nessun tipo di problema sotto la luce diretta del sole, forse il sensore di luminosità è un pò pigro, ma nulla di drammatico. Oltre a questo ha anche il supporto all’HDR, che non è una cosa scontata. Forse in confronto ad altri smartphone Top di Gamma, questo display è un gradino sotto (Ho un Note 9 e mettendolo a confronto, sia guardando le immagini, sia per i colori sia vedendo in video, si nota un pò di differenza) ma rimane assolutamente di alto livello, considerando che adesso il Mi Mix 3 si trova sulle 450€.

PROCESSORE

Il Mi Mix 3, è dotato di un comparto hardware di altissimo livello, infatti abbiamo Qualcomm Snapdragon 845 octa core da 2,8 GHz, GPU Adreno 630 e 6 o 8 GB di RAM. Ne abbiamo già parlato in diverse recensioni di questo Processore e alla fine il discorso è sempre lo stesso. E’ semplicemente un mostro, perfetto in tutto, sia dal punto di vista energetico (anche se non è proprio questo il caso, ma ne parleremo dopo), sia dal punto di vista prestazionale. Davvero un fulmine! Ecco i risultati di Antutu:

FOTOCAMERA

Sul retro abbiamo due sensori disposti a semaforo: il principale è da 12 megapixel ƒ/1.8 stabilizzato otticamente, mentre il secondo è sempre da 12 megapixel ma viene utilizzato per lo zoom 2x. Questo abbinamento si comporta davvero bene, infatti con luce ottimale si hanno scatti davvero eccellenti, ben dettagliati e con ottimi colori, grazie anche all’AI che non è per niente invasiva e dà quel tocco in più. Di sera o con poca luce i risultati rimangono decisamente di buon livello, certo la qualità cala un pò, ma bisogna dire che siamo decisamente sopra la media, forse il miglior comparto fotografico di Xiaomi. Ottimi i video che possono essere girati al massimo in 4K a 60fps, ma consiglio la risoluzione FullHD per usufruire della stabilizzazioni ottica, con la quale avrete risultati decisamente migliori. Oltre alle classiche modalità abbiamo poi l’effetto sfocatura, che offre risultati davvero ottimi (sulle foto con questo effetto è possibile aggiungere diversi altri ritocchi, davvero niente male), abbiamo anche i video in slow-motion a 960fps di ottima qualità, è presente la modalità notte e la modalità panorama, oltre ovviamente a quella PRO. Nascosti sotto il display abbiamo altri due sensori, con il principale da 24 megapixel e il secondario da 2 e viene utilizzato per la profondità di campo. I selfie sono di ottima qualità e il sensore principale viene anche utilizzato per lo sblocco con il volto che è solo 2D (al buoio non riuscirete a sbloccare il device) ma è davvero velocissimo. Riassumendo il tutto, mi sento di dire che il lato Fotocamera di questo Mi Mix 3 si comporta decisamente bene.

AUDIO

Su questo Mi Mix 3 purtroppo lo speaker è solamente mono e sinceramente sono rimasto leggermente deluso. L’audio in uscita risulta non molto corposo e, sopratutto, il volume massimo non è assolutamente alto, a volte ho fatto fatica a capire quello che diceva l’interlocutore quando era attivo il vivavoce, ma in linea generale anche nei video c’è questo limite. Anche l’audio in capsula poteva essere leggermente più alto.

SOFTWARE E CONNETTIVITA’

Attualmente su questo device è installata l’ultima release di Android, cioè Pie (9) con la MIUI Global 10.3 Stabile e le patch di sicurezza a Marzo 2019. Diciamo che come per ogni Xiaomi c’è poco da dire su questo argomento, la MIUI offre un’esperienza d’uso davvero appagante grazie alle sue personalizzazioni e alla sua ottimizzazione. Sinceramente l’unica cosa che a me non piace di questa interfaccia è la mancanza del Drawer delle app, ma ho aggirato il problema installando il Launcher ufficiale del Pocophone F1(giusto per rimanere in famiglia). Questo MIUI offre una miriade di modalità come i Temi, le gesture a tutto schermo (che sono le migliori in assoluto), il Second Space, la possibilità di clonare le singole app e delle modalità per personalizzare lo slider, si può scegliere il suono che viene riprodotto all’apertura e quale app avviare. SIstema assolutamente privo di Lag, mai ricaricamenti o impuntamenti, tutto fluido senza intoppi. Molto buona la connettività: LTE Gigabit (con banda 20), Wi-Fi ac, Bluetooth 5.0, NFC e il Doppio GPS.

AUTONOMIA

Il Mi Mix 3 è alimentato da una batteria da 3200 mAh. Purtroppo lo spazio a disposizione era troppo poco per poterci mettere una batteria più capiente a causa dello slider e i limiti si mostrano durante l’utilizzo. Si fa una giornata piena ma non di più e a volte bisogna gestire l’energia rimanente. Nella mia giornata stress ho fatto 3 ore e 52 minuti di display attivo. Non malissimo ma si poteva fare qualcosa in più, menomale che qui interviene la MIUI grazie alla sua ottimizzazione.

CONCLUSIONE

A livello prestazionale, questo Mi Mix 3 è semplicemente ua bomba, un vero fulmine e non vedrete mai un intoppo o un’esitazione, purtroppo manca qualcosina come l’impermeabilità e l’ingresso jack da 3.5mm. Per chi ama lo slider, lo consiglio sicuramente, questo implica però una manegevolezza non delle migliori e una batteria non molto capiente. Ma questo si scontra con una qualità generale di questo prodotto davvero incredibile. La domanda è una, ti piace lo slieder? Ok vai e compralo perchè a 400€ trovare di meglio è abbastanza difficile.

 

Pro
  • Qualita costruttiva ottima
  • Hardware di altissimo livello e prestazioni Eccellenti
  • Slider davvero solido
  • MIUI sempre al Top
Contro
  • Manca l'ingresso jack da 3.5mm
  • Molto scivoloso e pesante
  • Nessuna certificazione IP68
  • Audio Mono e audio in uscita molto basso
8.7
Ottimo
Display - 9
Hardware - 10
Software - 9
Fotocamera - 8.5
Autonomia - 7

Dì la tua!

3 0