Xiaomi Mi Mix 2s, la recensione: finalmente uno smartphone diverso!

Xiaomi ormai è diventato uno dei brand più importanti nella Telefonia, grazie a smartphone di grande qalità venduti a prezzi ridotti a differenza delle altre aziende. E’ anche vero che vengono prodotti una marea di modelli all’anno ma questo è un segnale di come Xiaomi vuole conquistare tutte le fascie di prezzo. Oggi analizzeremo uno dei top di gamma dell’azienda cinese, il Mi Mix 2S, passato solo ultimamente in seconda posizione dopo l’arrivo sul mercato del Mi 8. Iniziamo la recensione completa.

UNBOXING

La confezione nera di Mi Mix 2S contiene al suo interno una cover semi-rigida in plastica, un alimentatore 12V/1.5A, un cavo USB/USB-C e un adattatore da USB-C a jack audio da 3,5 millimetri.

COSTRUZIONE

Che dire… è bellissimo. Costruito con il frame in alluminio opaco e il retro in Ceramica (molto scivoloso ma al tatto si percepisce la qualità). L’ergonomia non è proprio il suo forte, ma lo si usa abbastanza bene, e la back-cover trattiene un pò le ditate, anche se avendo la versione bianca non si notavano per niente 🙂 Davvero un device di altissima qualità e non passa certo inosservato, quando lo si tira fuori dalla tasca tutti ti domandano che smartphone è, a differenza di altri smartphone che vengono considerati anonimi, praticamente la maggior parte usciti nel 2018, tutti troppo uguali. Vediamo nel dettaglio:

  • Lato destro: qui troviamo sia il bilanciere del volume sia il tasto power, ci si arriva senza difficoltà e sono ben riconoscibili;
  • Lato sinistro: é collocato lo slot per le due Sim, dove è possibile inserire anche una MicroSd, rinunciando alla possibilità delle due SIM;
  • Lato superiore: completamente pulito, c’è solo il microfono per la riduzione dei rumori ambientali;
  • Lato inferiore: abbiamo l’entrata per la USB Type C, lo speaker e il microfono principale;
  • Fronte: abbiamo un grande display da 5.99″, in formato 18:9 con risoluzione FULLHD+ (2160 x 1080 pixel) in tecnologia IPS, la capsula auricolare (che fa anche da secondo speaker) con la sensoristica, il led di notifica posizionato in basso, subito sotto il display, di colore bianco e sempre sotto è posizionata anche la fotocamera anteriore da 12 megapixel;
  • Retro: qui abbiamo la doppia Fotocamera messa a “semaforo” (stile iPhone X)con la principale da 12 Megapixel abbinato ad un’ottica stabilizzata e la secondaria da 12 megapixel per lo zoom 2X, il flash led posizionato tra i due sensori, il Sensore d’impronte (veloce e preciso) e la scritta Xiaomi messa in verticale;

Le dimensioni di questo Mi Mix 2S sono comunque abbastanza contenute, infatti sono di 150.9 x 74.9 x 8.1 mm per un peso di 191gr, certo da usare con una mano è un pò complicato ma ho visto di peggio. In generale questo è davvero un gran prodotto!!! Tra i migliori sul mercato. Una nota negativa è senza ombra di dubbio, l’assenza del’ingresso jack da 3.5mm.

DISPLAY

Parliamo di uno dei punti più interessanti: il Display.  Abbiamo un’unità da 5.99″ in formato 18:9, in tecnologia IPS  e risoluzione  FULL HD+ (2160 x 1080 pixel). Il display occupa più del 90% della superficie frontale dello smartphone e offre dei colori molto fedeli e ben tarati, che si possono modificare nelle impostazioni del display scegliendo la tonalità e il contrasto. Sotto la luce diretta del sole si vede molto bene, anche se forse altri smartphone hanno una luminosità maggiore (ad esempio il Sony XZ2), ma il sensore di luminosità lavora molto bene. Una cosa da segnalare è il sensore di prossimità che risulta un pò lento a capire quando deve spegnere lo schermo durante la chiamata, ma niente di che. Un’altra cosa che non mi è piaciuta sono i neri che non risultano molto intensi, infatti inclinando lo smrtphone virano molto verso il grigio, su questo aspetto sarebbe stato meglio usare un AMOLED. In generale è comunque un gran display!

PROCESSORE

Tanta roba qui perché abbiamo semplicemente il miglior processore sul mercato, Snapdragon 845 octa core da 2,8 GHz con GPU Adreno 540 con 6GB di RAM e 64GB di memoria interna espandibile tramite MicroSD. C’è davvero poco da dire, tutto va alla grande nessun Lag, nessun ricaricamento, niente di niente, solo velocità e rapidità nel passare da un’app all’altra o nel giocare a titoli che richiedono molta potenza. Favoloso davvero, poi l’ottimizzazione offerta dalla MIUI è uno step in più in confronto agli altri competitor. Surriscaldamenti quasi assenti, diventa solo un po’ tiepido quando lo si usa intensamente sotto 4G, ma oltre a questo assolutamente perfetto. Complimenti a Xiaomi per la dotazione hardware scelta! Qui sotto, vi faccio vedere i risultati di ANTUTU:

FOTOCAMERA

Come detto precedentemente, sul retro abbiamo due Fotocamere, la principale da 12 megapixel stabilizzata otticamente con apertura f 1.8,  e la secondaria è sempre da 12 megapixel con apertura f 2.4 usata per lo Zoom 2X e utilizzata anche per l’effetto bokeh. I risultati in generale sono abbastanza buoni, forse al di sotto degli altri top di gamma, infatti gli scatti restituiscono dei colori molto naturali, sono decisamente nitidi e abbastanza ricchi di dettaglio, cosi anche al calare della luminosità dove si nota un po’ di rumore digitale nelle zone non messe a fuoco, ma niente di drammatico è comunque meglio di tanti smartphone.

noltre con l’AI (intelligenza artificiale) ha un passo in più ( a differenza di quella che ho trovato sul P20, questa è decisamente meno invasiva ma fa molto bene il proprio lavoro ). C’è anche la modalità ritratto che è davvero ben fatta, infatti gli effetti bokeh sono davvero di qualità.

I video possono essere girati in 4K e con la stabilizzazione i risultati finali sono sopra la media, ma sempre un gradino sotto agli altri Top. Sotto tono la Fotocamera anteriore (5 megapixel ƒ/2.0), questa è collocata nella parte inferiore dello smartphone ed è fastidioso usarla per i selfie perché bisogna ogni volta girare lo smartphone e alla lunga è un azione che darà un po’ di fastidio. I risultati comunque non sono esaltanti perché ci si aspettava qualcosa in più.

Questo slideshow richiede JavaScript.

AUDIO

L’audio è davvero di buon livello forse manca un po’ di corposità. Abbiamo uno speaker mono anche se la capsula auricolare viene sfruttata per gli “alti”. Il volume della capsula auricolare è abbastanza alto, ma non tra i più alti, si sente comunque bene.

SOFTWARE E CONNETTIVITÀ

Questo Xiaomi Mi Mix 2S è commercializzato con Android 8.0 Oreo e la MIUI 9.5, ma pochi giorni fa mi è arrivato l’aggiornamento (tanto atteso) alla MIUI 10 che porta diverse novità e una grafica più curata e bella da vedere. Inizio dicendo che quest’interfaccia l’ho trovata davvero ottima e offre tante personalizzazioni, come i temi e anche tanta reattività, va benissimo e la considero una delle più complete e ottimizzate del panorama Android. La maggior parte delle novità sono più che altro grafiche come lo slider del volume, la nuova tendina delle notifiche e dei toggle rapidi e lo slider della luminosità, il nuovo multitasking a schede disposte su una doppia fila e alle gesture, stile iPhone X, che ho trovato davvero utili anche per poter sfruttare tutto lo schermo a disposizione. Davvero un gran Lavoro di rinnovamento da parte di Xiaomi.  Il riconoscimento facciale è abbastanza preciso ma, considerando la posizione della fotocamera anteriore, a volte può succedere che sollevando lo smartphone, si vada a coprire la fotocamera e lo sblocco non avviene, basta essere precisi :).

Buona la connettività: LTE fino a 1024 Mbps, Wi-Fi ac a doppia banda, Bluetooth 5.0 e anche NFC.

AUTONOMIA

La batteria che alimenta questo Mi Mix 2S è da 3400 mAh e vi permetterà di fare una giornata piena senza troppi problemi. Poi con i risparmi energetici inseriti da Xiaomi nella MIUI potete magari arrivare al secondo giorno, ma non aspettatevi miracoli. Io sono riuscito a fare quasi 4 ore+ di display attivo in più di una giornata di utilizzo, davvero molto bene.

Conclusione

Sono davvero contento di aver provato questo smartphone, mi ha colpito in tutto, sia per la MIUI, sia per il comparto Hardware, sia per il comparto fotografico, sia per l’autonomia. Va tutto in maniera fluida senza intoppi e questo restituisce un’esperienza d’uso davvero soddisfacente. E’ venduta ad un prezzo di circa 410€ ( al momento su Amazon, vi lascio il link sotto l’articolo) e lo considero un giusto compromesso per chi vuole prestazioni da TOP di gamma, uno smartphone diverso da tutti gli ultimi usciti ad un prezzo abbordabile.

Pro
  • Hardware completo, da top di gamma
  • Ottime foto
  • Molto buona l'autonomia
  • MIUI la migliore personalizzazione di Android
Contro
  • Sensore di prossimità un pò lento
  • Fotocamera collocata in una posizione innaturale
  • Molto scivoloso
8.8
Ottimo
Display - 8
Hardware - 9.5
Software - 9.5
Fotocamera - 8.5
Autonomia - 8.5

Dì la tua!

7 0