Redmi Note 7, la recensione: questo è un vero best-buy

Redmi è diventato un brand totalmente indipendente, distanziandosi quanto bastava da Xiaomi per ottenere la sua propria identità. Lancia in questo 2019 uno smartphone in grado di mettere in crisi tutto il mercato: Redmi Note 7 infatti, arriva in italia Venduto e Spedito da Amazon.it ad un prezzo irrisorio per la qualità offerta: Si parte infatti da 180€In questa recensione lo snoccioliamo a 360 gradi, scopriamo insieme pregi e difetti e capiamo effettivamente se è o meno un Best Buy.

Confezione

Redmi resta molto coerente con la vecchia filosofia adottata da Xiaomi, infatti in confezione troviamo praticamente le stesse cose presenti nella confezione di vendita ufficiale del Mi9:

  • Cavetto USB Type – C [No uscita Video]
  • Alimentatore da 5V/2A
  • Manualistica varia
  • Una pratica ed utile cover in TPU Trasparente (Lo smartphone è abbastanza scivoloso!)

Dunque una dotazione abbastanza standard, che non vi farà di certo urlare al miracolo, sempre apprezzabile però trovare delle pratiche cover già in dotazione!

Design

Redmi presenta questo Note 7 curandone molto costruzione, materiali e design. Lo smartphone ha un frame laterale totalmente in metallo, leggermente stondato per agevolarne la manegevolezza, e presenta un retro totalmente in vetro, con questa colorazione molto caratteristica. Il retro in vetro viene interrotto soltanto dal sensore di sblocco (molto rapido come sempre) e dalla sporgenza della fotocamera posta in alto a sinistra. La parte frontale dello smartphone invece è caratterizzata da un bel display FLAT con Notch a “Goccia”, ormai trend principale di questo inizio 2019.

Display

Uno degli aspetti che mi ha sorpreso di più è proprio il Display: davvero un IPS Sopra la media di 6,3” con risoluzione FullHD+ (2340 x 1080)

Nonostante non sia un amante dei pannelli IPS, su questo Redmi ho riscontrato:

  • Ottima luminosità
  • Buona gestione degli angoli di visuale
  • Buon lavoro sulla taratura dei colori e la fedeltà (Come su Mi9)

Dunque davvero un bel display, considerata la fascia di prezzo a cui viene venduto.

Hardware & Software

Per le prestazioni probabilmente abbiamo davanti uno degli smartphone migliori considerando i medio-gamma.

Sotto la scocca di questo device infatti abbiamo a disposizione Snapdragon 660 octa-core da 2,2 GHz coadiuvato dalla GPU Adreno 512. Il tutto con le memorie utente che sono: 3 GB di RAM e 32 GB ROM. [Esiste anche una versione da 4GB di Ram, ma a livello prestazionale non si nota praticamente alcun GAP]

Qualsiasi operazione svolta, viene gestita con buona fluidità, sia in uso stress che in uso normale. Bene soprattutto la gestione da parte della MIUI in versione 10.2 con ovviamente Android 9 Pie a Bordo. A parte i soliti noti bug dell’OS, è uno dei migliori smartphone sul mercato considerando l’irrisorio prezzo a cui viene venduto, soprattutto se siete alla ricerca di un prodotto affidabile, che possa gestire molte APP in Background e soprattutto che svolga il tutto senza troppi impuntamenti. Nella nostra prova infatti, mai un crash di applicazioni, anche in situazioni praticamente estreme. Ovviamente speriamo che la MIUI con i prossimi aggiornamenti sistemi qualche fastidioso bug ma a prescindere da ciò l’esperienza d’uso è praticamente come se usaste un top di gamma!

Lo sblocco col volto ha qualche criticità ogni tanto, non è fulmineo come su Mi 9 per intenderci, meglio fare affidamento allo sblocco con impronta.

Nota interessante: Le gestures sulla MIUI sono davvero piacevoli da usare, intuitive, poche incertezze, davvero comode!

Fotocamera

Il Redmi Note 7 è il primo smartphone “Medio-Gamma” ad aver messo a disposizione dell’utente un sensore da 48 MegaPixel!

il modulo della camera, caratterizzato da due sensori “abbastanza sporgenti” [Non siamo ai livelli del Mi9 ma quasi!] è accompagnato da un Flash LED Dual tone posto in basso.

  • La fotocamera principale da 48MP ha un’apertura ƒ/1.8
  • La fotocamera secondaria da 5MP ha un’apertura ƒ/2.4

In diurna gli scatti sono buoni, purtroppo non eccelsi in nessun caso. Resta un buon cameraphone per la sua fascia di prezzo indubbiamente, ma dal sensore da 48MP ci si poteva aspettare di più. Interessante la modalità notte, in grado di sistemare con risultati discreti il rumore presente nelle foto in notturna.

Bene le macro, specialmente se attivando la modalità 48MP (Che va attivata via Software)

Bene l’IA , come su Mi 9 è davvero ben gestita, riconosce tantissimi scenari e sistema spesso e volentieri un pò di confusione che normalmente si creerebbe con colori difficili da gestire

Bene anche l’HDR Automatico, mai troppo vivido, restituisce una buona naturalezza ai colori (Ancora merito del software proprio come dicevamo nella recensione del Mi 9)

Utile la modalità PRO, con la quale è possibile settare vari parametri tra cui tempo di scatto Fino a 32s e iso fino a 3200 – Non supportato invece il formato .RAW

Selfie nella media, il sensore anteriore da 13 MP con apertura ƒ/2.0 riesce a restituire buoni risultati, anche se ovviamente non griderete mai al miracolo. [Un pò di problemi con la scontornatura ogni tanto] Ricordo comunque che è compatibile la G-Cam con questo Redmi Note 7, che al 99% risolverà tutte le incertezze che ha questa camera.

I Video restano comunque di buon livello, parliamo di una risoluzione massima supportata fino a 1080p a 60fps. Non è presente lo stabilizzatore ottico, quindi risulteranno un pò tremolanti con il classico rumore digitale presente in questi casi, specialmente se non avete una “Mano ferma”. Girando dei video su cavalletto o comunque stando fermi invece nessun problema! Ottima soprattutto la taratura dei colori.

Lasciamo quì alcuni scatti provati in questi giorni.

Lascio qui le differenze invece tra la modalità normale e la modalità notte: [a sinistra normale – a destra modalità notte]

 

Batteria & Connettività

Uno dei punti su cui Redmi ha investito maggiormente è stato sicuramente quello dell’Autonomia.

Il processore poco energivoro ed un’interfaccia software ben ottimizzata abbinati ai 4.000mAh di batteria presenti in questo smartphone rendono l’autonomia il fiore all’occhiello di questo device. Si superano senza problemi le 7.30 / 8 ore di schermo attivo in una giornata molto stressante. Con un uso normale si riesce tranquillamente ad arrivare al giorno successivo con ancora una buona dose di batteria residua. Su questo aspetto Redmi ha effettivamente centrato in pieno l’obiettivo.

La connettività completa la scheda tecnica di questo device, che per essere un medio-gamma, anche in questo aspetto risulta essere molto valido.

Abbiamo infatti la possibilità di espandere la memoria, rinunciando però al secondo slot della nanoSIM, dato che il carrellino non è ibrido.

Buona la connettività: Wi-Fi dual band,presenti sia il supporto al Bluetooth 5.0 sia la porta ad infrarossi. Presente ovviamente la Banda 20 dato che parliamo di una versione global, ottima anche la velocità del modem a disposizione, infatti raggiungiamo tranquillamente velocità LTE fino a 450Mbps (quindi 4G+)

Purtroppo l’unico vero difetto della scheda tecnica di questo smartphone a mio avviso è l’assenza di NFC che spesso e volentieri può essere un aspetto fondamentale quando si valuta l’acquisto di un dispositivo.

Presente invece il Jack da 3,5mm per l’uscita audio, per fortuna!

Conclusioni

Redmi in meno di un anno di vita sta sbaragliando la concorrenza investendo molto sulla fascia medio-bassa del mercato. Questo Redmi Note 7 rappresenta a tutti gli effetti quanto di meglio si possa ottenere spendendo poco. Lascia possibilità davvero vaste a qualsiasi utente di poter sfruttare qualsiasi funzionalità, ovviamente con qualche compromesso, ma pagando meno di 200 euro davvero non si può desiderare di più.

Insomma gli altri brand sono avvisati, fare meglio di Redmi ovviamente sarà possibile, ma a che prezzo? Staremo a vedere. Per adesso lo affermiamo con grande certezza: E’ lui il vero best buy di questo 2019.

Pro
  • Buon Display
  • Autonomia al top
  • Prezzo irrisorio
  • Design e materiali di buon livello
  • Bluetooth 5.0
Contro
  • Qualche bug MIUI
  • Assenza NFC
  • 48MP soltanto attivabili manualmente
8.3
Ottimo
Design - 8
Hardware - 8
Software - 7.5
Fotocamera - 7.5
Batteria - 9
Qualità/prezzo - 10

Dì la tua!

3 0