Huawei Mobile Services, la guida: tutte le funzionalità degli HMS

Come già anticipato nella recensione del nuovo entry level, il Huawei P40 Lite, da quest’anno i servizi di Google non saranno più disponibili sui device della casa di Shenzhen. In sostituzione arrivano i HMS (Huawei Mobile Services). Ecco la nostra guida.

PHONE CLONE

Con questa app, scaricabile sia su android che iOS, si ha la possibilità di trasferire i dati da qualsiasi device al nuovo Huawei. Bisogna seguire questi semplici passaggi:

  • Installare Phone Clone sul vecchio dispositivo ed avviarlo;
  • Sul nuovo dispositivo bisognerà innanzitutto fare l’accesso al Hawei ID oppure registrarsi;
  • Seguendo i passaggi dell’attivazione del device si giungerà alla scheda “importazione dati”, qui bisogna selezionare “Sposta i dati da un altro dispositivo” e accettare i termini e le condizioni;
  • Selezionare l’OS del device dal quale si vogliono passare i dati e procedere inquadrando il codice qr che uscirà sul Huawei;
  • Sul vecchio device apparirà una lista dei dati che si possono trasferire, tra cui contatti, foto, video e calendari;
  • Al termine dell’operazione si noterà su entrambi i device una spunta verde, che indica l’essere andato a buon fine il trasferimento, proseguendo con l’attivazione si potrà iniziare ad utilizzare il device.

APP GALLERY

La sostituta di Play Store, tramite quest’app è possibile scaricare la maggior parte delle applicazioni di cui si può aver bisogno. Lo store viene aggiornato ogni giorno, purtroppo però mancano ancora un po’ di app. A questo c’è un rimedio: installando l’applicazione ApkPure, si può accedere alla libreria completa delle app del Google Play Store, in formato apk; oppure si può installare l’app TrovApp disponibile su App Gallery: è stata sviluppata da un italiano e permette di cercare qualsiasi app, dicendo se è disponibile su App Gallery, ApkPure o si trova online in formato apk.

Altre app invece, come Whatsapp, possono essere scaricate direttamente dal sito web del produttore. Per Uber la situazione è ancora diversa: bisogna visitare da browser uber.com, accedere e successivamente, tramite le opzioni della pagina, impostarla come scorciatoia da aggiungere alla schermata home. 

MUSICA, VIDEO E MAPPE

Per musica e video abbiamo rispettivamente i due lettori proprietari Huawei music e Huawei video, invece per le mappe si può scaricare Maps.me, Google Maps o in alternativa Waze. Le mappe di Google funzioneranno solo all’80% dato che non possono registrare le posizioni e la cronologia, inoltre non è possibile salvare indirizzi come preferiti.

MAIL

Se si possiede un account Gmail di posta elettronica non ci sono problemi, come su iPhone, c’è un client di posta preinstallato sul quale si possono collegare tutte le mail che si vogliono, semplicemente selezionando il fornitore della mail ed inserendo le credenziali di accesso.  

CONCLUSIONI

I servizi Huawei sono una buona alternativa a Google, essendo l’unica oltre Apple, ci sarebbe bisogno di qualche upgrade lato compatibilità, ma è top lato batteria rendendo, gli smartphone che li utilizzano, dei battery phone. L’abituarsi alla mancanza di alcuni servizi di Google non è difficile, bastano circa 2 settimane e ci si ritroverà con uno smartphone che difficilmente vi “lascerà a piedi”.

Condividi l'articolo:

Dì la tua!

1 0