Xiaomi Mi Note 3, la recensione: il quasi top di gamma

Dopo alcuni mesi di prova di questo Xiaomi Mi Note 3 usandolo come daily driver, sono lieto di raccontare la mia esperienza con questo fantastico smartphone di casa Xiaomi.

Unboxing

All’interno della confezione del Mi Note 3, possiamo trovare l’alimentatore da parete ( con spina cinese, adattabile con un adattatore italiano) con supporto alla ricarica rapida QC 3.0 12V/1.5A, il cavo USB type C, un adattatore da USB type C a jack audio da 3.5mm, e una cover in silicone, manualistica in cinese e infine il fantastico Mi note 3.

Costruzione

Xiaomi Mi Note 3 è realizzato totalmente in vetro, sia posteriormente che anteriormente fatta eccezione alla cornice che è in metallo di ottima fattura, è molto solido da tenere ma è anche molto scivoloso, tant’è che se appoggiato a superfici lisce tende a scivolare molto facilmente, ecco perché Xiaomi regala una cover in silicone per aumentare il grip. Le dimensioni sono molto confortevoli (152.6 x 73.95 x 7.6 mm) e il peso è di 163 grammi. Sul retro invece, troviamo il vetro leggermente curvato che fa avere una buona presa, troviamo due fotocamere da 12MP con aperture diverse, rispettivamente da F /1.9 e F/2.6 insieme a un flash dual led. Sul lato destro è presente il tasto Power e il bilanciere del volume, a sinistra troviamo solo lo slot per le due sim in formato Nano. Nella parte frontale invece, possiamo trovare il display da 5.5 pollici, il sensore di prossimità e luminosità, il led di notifica bianco, il sensore biometrico (fulmineo) e la fotocamera singola da 16MP. Nella parte superiore del telefono, possiamo trovare un secondo microfono e il sensore infrarossi per usare il dispositivo come telecomando, mentre nella parte sottostante troviamo la porta USB Type-C per il collegamento dell’adattatore per il jack audio oppure per la normale ricarica/trasferimento dei dati. Nella parte sinistra accanto la porta USB Type-C, troviamo il primo microfono mimetizzato nei fori, e a destra troviamo lo speaker principale dal volume alto, molto buono secondo il mio punto di vista.

Display

Il display di Xiaomi Mi Note 3 è in formato 16:9 con una risoluzione FHD 1920 x 1080 pixel di tipo IPS LCD grande 5.5″ pollici. La qualità è davvero buona di questo display esso ha colori molto vividi, il nero non è assoluto ma ci è abbastanza vicino, nelle impostazioni dello schermo è possibile modificare la temperatura del colore e il contrasto.

Processore

L’hardware di Xiaomi Mi Note 3 potrebbe quasi sembrare di un top di gamma, perchè sotto al suo cofano ha un processore di fascia media Snapdragon 660 Octacore (4×2.2 GHz Kryo 260 & 4×1.8 GHz Kryo 260), Adreno 512 e 64/128GB di storage con 4/6GB di RAM. Che dire di queste specifiche, sono top! il processore consuma molto poco che ci permette di arrivare anche alla sera del giorno dopo con un uso normale, invece con un uso stress si arriva comunque a sera con un buon 20% residuo di batteria.

Fotocamera

La doppia fotocamera posteriore è di 12MP ma con apertura diversa fra loro rispettivamente F/1.8 e F/2.6, è in grado di scattare bellissime foto con molti dettagli di giorno, invece di notte, gli scatti sono comunque molto belli e di qualità se è presente luce artificiale. La seconda delle due fotocamere, è stata usata per creare l’effetto Bokeh o per maggiori dettagli in caso dello zoom a 2X. Sono rimasto a bocca aperta quando ho fatto i primi scatti con il Mi Note 3, di seguito vi lascio alcuni scatti.

Software e connettività

Xiaomi Mi Note 3 viene venduto con la ROM Cinese, quindi senza Playstore e servizi google, io l’ho acquistato da Honorbuy è mi è arrivato pronto all’uso con ROM global con tutti i servizi e lingua italiana. Per ora monta Android 7.1.1 con interfaccia proprietaria MIUI 9 (Presto in arrivo Oreo), ROM completa di temi e molte impostazioni interessanti tipiche dei telefoni di casa Xiaomi. Passiamo alle connetività: LTE, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, NFC e GPS A-GPS/GLONASS, però purtroppo manca la banda 20, anche se sinceramente io non ho avuto grandi problemi (con Vodafone).

Autonomia

Mi Note 3 possiede una batteria da 3500 mAh che vi permette di arrivare senza problemi a un giorno e mezzo di utilizzo standard, mentre arriverete sicuramente a sera in caso di uso stress con un buon 20% residuo. Nel mio caso avevo ancora il 10%, con 7 ore di schermo attivo dopo quasi 23 ore dall’ultima ricarica effettuata! Direi promosso a pieni voti sotto questo aspetto, un vero Battery Phone!

Conclusione

Beh, che dire, sono rimasto veramente soddisfatto! Se cercate uno smartphone equilibrato fra batteria e prestazioni fa al caso vostro. Si può trovare sotto i 300€ se si becca qualche buona offerta su Gearbest, io personalmente l’ho acquistato su Honorbuy che offre garanzia 24 Mesi e spedizione dall’Italia con corriere espresso.

Pagella
Pro
  • Batteria eccellente
  • Fotocamera ottima
  • Hardware completo
  • Impronta digitale velocissimo
Contro
  • Manca la Banda 20
  • Manca Jack Audio 3.5
8.8
Consigliato
Display - 7.5
Hardware - 9
Software - 8.5
Fotocamera - 9
Autonomia - 10
Scritto da
Appassionato dalla tecnologia e soprattutto per Android.

Dì la tua!

3 1