Wiko View 2, la recensione: ben fatto e a un giusto prezzo!

Wiko nel corso di questo 2018 ha voluto dare un segnale forte stravolgendo i suoi prodotti lanciando sul mercato il View 2 PRO e la variante più economica il View 2. Ho avuto la possibilità di provare quest’ultimo e devo dire che Wiko è stata in grado di portare un prodotto equilibrato e semi-stock, del quale sono rimasto abbastanza soddisfatto. Iniziamo la recensione completa del Wiko View 2.

UNBOXING

Nella confezione di Wiko View 2 troverete un alimentatore 5V/1.55A, un cavo USB-microUSB e un paio di cuffie stereo in-ear, purtroppo senza i gommini per adattarle alle varie dimensioni.

COSTRUZIONE

Questo View 2 è costruito davvero bene, abbiamo un frame in metallo e una back-cover in policarbonato. Ha poi il notch a goccia, ispirato all’Essential Phone, e un grande display da 6″. Andiamo ora ad analizzarlo nel dettaglio:

  • Lato destro: troviamo il tasto Power e il bilanciere del volume, una nota di merito è che sono posizionati nel posto giusto e sono davvero ben fatti, si premono bene e il tasto di accensione è zigrinato;
  • Lato sinistro: qui abbiamo solo lo slot per la MicroSd e la NanoSim ( lo smartphone è un Dual sim ma bisogna rinunciare all’espansione di memoria)
  • Lato inferiore: purtroppo abbiamo l’ormai vecchia porta Micro-USB (avrei preferito la Tipo C), lo speaker mono e il microfono principale;
  • Lato superiore: abbiamo l’entrata jack da 3.5mm e il microfono per la riduzione dei rumori ambientali;
  • Fronte: come detto precedentemente, abbiamo un grande display da 6″ con risoluzione HD+ ( 720 x 1528 pixel ), in formato 19:9 e la tecnologia usata è IPS. Inoltre abbiamo la fotocamera anteriore da 16 megapixel situata all’interno del notch a goccia, la capsula auricolare, la sensoristica e il Led di notifica;
  • Retro: la back-cover è in plastica, ma restituisce dei giochi di luce davvero gradevoli molto simili a quelli dell’Honor 8, poi troviamo la Fotocamera principale da 13 megapixel con il singolo led flash entrambi collocati in stile Iphone X, il sensore d’impronte digitali (molto lento e poco preciso) e la scritta WIKO.

Pur avendo un ampio display le dimensioni generali di questo View 2 sono abbastanze contenute, infatti sono di  154.5 x 72 x 8.3 mm per un peso di 153gr.

DISPLAY

Questo View 2 è dotato, come già accennato prima, di un grande display da 6″ con risoluzione HD+ (720 x 1528 pixel) in tecnologia IPS, in formato 19:9. Che dire.. la risoluzione non è altissima e si vede, infatti non offre un dettaglio grafico eccezionale, i contrasti non sono elevati e i colori sono poco accesi, ma abbastanza naturali. Non perfetti gli angoli di visione, i neri non sono profondi, infatti inclinando lo smartphone essi virano molto al grigio (ma considerando la fascia di prezzo alla fine si può anche sorvolare su questo) e il bianco lo si può modificare dalle impostazioni del display, scegliendo tra una tonalità più fredda o più calda. Stiamo parlando di uno smartphone da 170€ quindi questo pannello è giusto per la sua fascia di prezzo.

PROCESSORE

Ovvio che in un entry-level non possiamo sperare di trovare un processore top di gamma. Infatti troviamo uno Snapdragon 435 octa core da 1,4 GHz con Adreno 505,  3 GB di memoria RAM e 32 GB di memoria interna espandibile tramite MicroSd rinunciando al dual SIM. Usandolo in maniera più intensa mostra i suoi limiti, si notano vari rallentamenti e qualche lag qua e là, ma, se lo si utilizza per azioni basilari, restituisce una buona esperienza d’uso notando sempre una lentezza generale. Non male ma qualcosina in più la si poteva fare, considerando i competitor. Ecco i risultati di Antutu:

FOTOCAMERA

La fotocamera principale di questo View 2 è da 13 megapixel e la qualità generale rispecchia le aspettative. Stiamo parlando di un entry-level e le prestazioni della fotocamera sono in linea con la fascia di prezzo, infatti abbiamo dei buoni risultati con luce ottimale ma, al calare della luminosità, si nota una diminuzione dei dettagli e molto rumore digitale, insieme ai problemi sulla velocità nel mettere a fuoco e nello scattare. La fotocamera anteriore è da 16 megapixel e, in linea generale, scatta buone foto con la possibilità di attivare l’effetto sfocatura (è abbastanza gradevole il risultato), cosa non possibile con la fotocamera principale. I video, come le foto, sono senza stabilizzazione (nè ottica nè digitale) e possono essere girati al massimo in FULLHD.

AUDIO

L’audio di questo View 2 non è Stereo ma solo Mono, la qualità del suono è abbastanza buona. Purtroppo però con gli auricolari il suono non ha un volume molto alto e in luoghi rumorosi si fa fatica a sentire. Nessun problema dalla capsula auricolare.

SOFTWARE E CONNETTIVITÀ

Il software preinstallato è Android 8.0 ma con le patch di sicurezza ferme a Maggio 2018, perciò non va benissimo visto che siamo ormai ad Ottobre. Sembra che Wiko non sia rapidissima ad aggiornare i propri device. Il software è praticamente un Android Stock, che nel complesso va abbastanza bene ma si nota una lentezza generale, che a volte può dare fastidio. Poche le personalizzazioni dell’azienda, abbiamo ad esempio lo sblocco con il volto (un pò lento ma molto più comodo del sensore d’impronte), la modalità ad una mano e il display ambient, che mostra le notifiche a schermo bloccato. Il notch è implementato abbastanza bene, anche se in qualche app di terze parti non si adatta perfettamente alla schermata. Buono il reparto connettività con connessioni 4G LTE fino a 300 Mbps, WI-FI 802.11 b/g/n mono banda, Bluetooth 4.2 e Radio FM.

AUTONOMIA

Questo device è alimentato da un batteria da 3000 mAh, che risulta davvero efficiente e dà la possibilità di arrivare a sera senza problemi. Con il mio utilizzo sono riuscito a fare 3H e 50M di schermo attivo in 1G e 10H dall’ultima ricarica effettuata. Direi che questo è un risultato ottimo superiore ad altri smartphone della stessa fascia di prezzo, questo grazie ad un display con una risoluzione non altissima, ad un processore non molto energivoro e ad un’ottimizzazione generale molto efficace.

CONCLUSIONE

Per concludere direi che consiglio questo smartphone a chi non ha particolari pretese hardware, ma vuole un bel device con il notch, con un’ottima autonomia, con 3gb di RAM e 32gb di memoria interna. Senza dimenticare la possibilità di utilizzare due sim contemporaneamente. Brava Wiko continua cosi!

Pro
  • Ampio display con il notch
  • Ottima autonomia
  • Buon comparto hardware
Contro
  • Fotocamera non eccezionale
  • Non aggiornatissimo
  • Un pò di lentezza generale
7.2
Discreto
Display - 7
Hardware - 6.5
Software - 8
Fotocamera - 6.5
Autonomia - 8

Dì la tua!

6 1