SEGUI IL NOSTRO CANALE TELEGRAM 🥰

Teufel Cinebar One, la recensione: anche l’orecchio vuole la sua parte

Un prodotto contenuto nelle dimensioni, ma che sa sorprendere

Cinebar One, nome che in questo caso descrive bene il prodotto di cui parliamo in questa recensione è una soundbar che include già tutto ciò di cui si ha bisogno per ascoltare della buona musica o godersi un ottimo film, infatti con questo prodotto, Teufel ha sicuramente ricercato qualcosa che portasse con sé qualità, ma che allo stesso tempo non fosse un oggetto voluminoso.

In questo modo la Cinebar One diventa parte integrante del nostro arredamento senza che rappresenti un punto contrastante alla vista e senza compromessi di qualità audio importanti, non essendo questo il caso di seguito spiegherò i diversi dettagli tecnici che la rendono la Cinebar One una soundbar di tutto rispetto.

Teufel Cinebar One, soundbar compatta con funzione bluetooth, nera
  • Una soundbar ultracompatta e...
  • Tecnologia Dynamore Ultra con...
  • HDMI con impostazioni CEC e...
  • Line-in, ingresso digitale...
  • Espandibile con il Subwoofer...

Ultimo aggiornamento 2022-11-05 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Caratteristiche e Design

Teufel Cinebar One+ setup example
Teufel Cinebar One+ setup example

Cinebar One vanta della tecnologia Dynamore Ultra, puoi sperimentare il suono surround virtuale su TV, PC o notebook, in camera da letto o nel tuo studio.
Dal lato esteriore si può notare che non si tratti del classico parallelepipedo, mostra infatti delle linee comunque piuttosto geometriche e smussate agli angoli.

La parte anteriore presenta un tessuto scuro che nasconde completamente alla vista i 4 driver da 50 millimetri ognuno, 2 di questi sono posti alle estremità che inclinate permettono al suono di propagarsi in tutta la stanza, il precedente, è sicuramente un fattore voluto in fase progettuale per avere poi un risultato ottimale nella riproduzione sonora.

Il resto della superficie è opaco e anche in questo caso si tratta di una caratteristica che sicuramente rende la Teufel Cinebar One più compatibile ai diversi arredamenti.

Connettività

La connessione sia in Bluetooth e sia al sub a parte è molto rapida, praticamente istantanea, rende praticamente il manuale irrilevante sotto questo punto di vista; inoltre aggiungo che se viene quindi acquistato il subwoofer T6 questo comunicherà con estrema facilità alla soundbar, sarà necessario soltanto cliccare una volta il tastino “sub pair” ed il gioco è fatto.

Il form factor molto compatto è piuttosto completa infatti offre un ingresso AUX jack 3.5mm, HDMI, Bluetooth 5.0, USB 2.1 e infine un ingresso ottico digitale.

Prestazioni

La Teufel Cinebar One fin da subito riproduce un buon audio, tuttavia è consigliabile regolare a piacimento la quantità di bassi, infatti con l’ausilio del telecomando ad infrarossi (di cui, ci tengo a specificare con 2 batterie stilo incluse) è possibile impostare una delle 3 equalizzazioni predefinite tra cui: per la musica, per voce e per film; non solo, dal controllo remoto è possibile anche regolare quindi la quantità sia di bassi e di Trebble, funzione insolita nei telecomandi soundbar, ma può tornare utile per chi preferisce un’equalizzazione veloce.

Un’osservazione dal lato materiale del prodotto è una griglia presente tra il tessuto e i driver, sicuramente molto utile per evitare danneggiamenti per sviste e movimenti bruschi, è consigliato ovviamente un posizionamento fisso e sicuro per evitare inconvenienti.

Per quanto riguarda i livelli di equalizzazione di fabbrica ho apprezzato il suono ben pronunciato delle voci, quindi sia che si tratti di una canzone o di un film è possibile notare in entrambi i casi una nitidezza decisamente elevata durante la riproduzione, rendendo l’ascolto ancor più piacevole.

Si volesse completare l’esperienza di ascolto, Teufel stessa consiglia l’acquisto di un subwoofer a parte e nello specifico è stata creata un offerta con dicitura Teufel Cinebar One+ che comprende quindi la soundbar di questa recensione e in aggiunta il sub T6, che è possibile vedere nell’immagine qui di seguito.

Chi è Teufel

Teufel è un’azienda attiva dal 1979 nel campo audio Hi-Fi dall’acronimo inglese High fidelity, ovvero alta fedeltà, una nicchia molto puntuale nella ricerca di prodotti di alta qualità sonora. Negli ultimi anni si è vista l’omonima azienda avvicinarsi sempre più alla vendita di dispositivi per l’home cinema che ormai sappiamo tutti essere un fenomeno in forte crescita grazie all’avvento di nuove piattaforme online di streaming.

C’è quindi di conseguenza a quest’ultimo fatto una elevata domanda di prodotti come soundbar, sistemi surround e sistemi stereo, infatti rappresenta una parte di mercato dell’audio in cui ora si è coinvolta anche Teufel, perciò può essere ritenuto un marchio che parte in vantaggio rispetto ad altri, in quanto l’esperienza coltivata negli anni può solo che fare bene nella resa del prodotto finale, come oggi ne può essere un esempio la Cinebar One

Teufel Cinebar One, soundbar compatta con funzione bluetooth, nera
  • Una soundbar ultracompatta e...
  • Tecnologia Dynamore Ultra con...
  • HDMI con impostazioni CEC e...
  • Line-in, ingresso digitale...
  • Espandibile con il Subwoofer...

Ultimo aggiornamento 2022-11-05 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Teufel Cinebar One, la recensione: anche l’orecchio vuole la sua parte
CONCLUSIONE
Una soundbar affidabile e che porta soddisfazioni, seppur il prezzo non sia del tutto competitivo, porta un nome che vuole trasmettere qualità e viene dimostrato dal prodotto stesso.
PRO
Dimensioni
Peso
Design pulito
Connessioni stabili e repentine
Scheda audio integrata
CONTRO
rimozione di impronte digitali
cavi forniti in confezione
7.8
VALUTAZIONE COMPLESSIVA
ACQUISTA SU