Motorola G6 Play, la recensione: l’entry-level di qualità!

In questo 2018, Motorola (Lenovo) ha lanciato sul mercato la serie G6, e oggi vi parlo della versione Play, quella più economica, ma non per questo la meno interessante, anzi potrebbe sorprendervi! Iniziamo subito la nostra recensione.

UNBOXING

All’interno della confezione troviamo un alimentatore TurboPower 12V/1.2A, un cavo USB-microUSB e una custodia in silicone, un omaggio sempre gradito.

COSTRUZIONE

Questo Motorola G6 Play è indubbiamente l’esempio che uno smartphone costruito in plastica può convincere di più rispetto ad uno smartphone costruito in alluminio. Ottima qualità costruttiva, robusto e dà la sensazione di compattezza. Il frame, come già detto, è in plastica così come il retro, che ha un effetto riflettente e cangiante questo lo fa sembrare in vetro. Bella la disposizione della Fotocamera posteriore incastonata, inisime al flash Led, in una cassa circolare non molto spessa. Analizziamo lato per lato:

  • Lato destro: abbiamo il bilanciere del volume e il tasto Power zigrinato, molto facile da rinoscere;
  • Lato sinitro: troviamo il lungo slot per le due MicroSIM e la MicroSD, soluzione davvero ottima perchè inserendo una scheda di memoria si può continuare ad utilizzare le due Sim;
  • Lato superiore: è collocato l’ingresso jack da 3.5mm e il microfono per la riduzione dei rumori ambientali;
  • Lato inferiore: possiamo notare la Porta MicroUSB (si spera che gli entry-level inizieranno ad utilizzare la Tyce C) e il microfono principale;
  • Retro: come detto precedentemente, troviamo la Fotocamera posteriore da 13 megapixel ƒ/2.0 con il flash led e il sensore d’impronte (molto preciso ma non proprio un fulmine nello sbloccare), molto bello il fatto che all’interno del sensore è stato inserito il Logo di Motorola, una scelta stilosa 🙂
  • Fronte: qui notiamo un grande display da 5.7″, con la capsula auricolare, la sensoristica, la Fotocamera Anteriore da 8 megapixel, il flash led anteriore e la scritta Motorola subito sotto il display.

Si tiene molto bene in mano grazie alle sue dimensioni non eccessive, infatti sono di 154.4 x 72.2 x 8.95 mm per un peso di 173gr, certo non è molto sottile ma capirete dopo il perchè, personalmente questo smartphone mi è piacuto molto, cosi come il Moto E5, recensito un paio di mesi fa.

DISPLAY

E’ pur sempre uno smartphone lowcost quindi non possiamo aspettarci componenti da top di gamma. Il display di questo G6 Play è un 5.7″ con risoluzione HD+( 720 x 1440 pixel), in formato 18:9, infatti copre buona parte del frontale dello smatphone, e in tecnologia IPS. Mi ha convinto, anche se la risoluzione non è altissima, si vede molto bene anche sotto la luce diretta del sole (la luminosità massima non è elevatissima, ma il sensore di luminosità devo dire che lavora molto bene), i colori non sono brillanti, comunque ben tarati, e gli angoli di visione non sono ottimi, anche se migliori di altri competitor. Tutto sommato un bel display, soddisfatto!

PROCESSORE

All’interno di questo G6 Play troviamo uno Snapdragon 430 quad core da 1,4 GHz con GPU Adreno 505 con 3GB di Ram e 32GB di memoria interna espandibili tramite MicroSd. Non è una dotazione hardware di altissimo livello ma fa girare il tutto in maniera abbastanza fluida, anche se non è un razzo. Non ci sono lag o ricaricamenti, questo vuol dire che la Ram riesce a mantenere un discreto numero di app in memoria. Non mi ha dato nessun problema sotto questo aspetto e mi reputo abbastanza soddisfatto anche perchè questa componente hardware e poco energivora, per questo la batteria ringrazia. Ecco i risultati di Antutu:

FOTOCAMERA

La fotocamera principale di questo G6 Play, è una 13 megapixel ƒ/2.0, gli scatti sono abbastanza dettagliati e nitidi anche grazie all’ HDR che funziona discretamente bene, ma è un pò lenta nella messa a fuoco. Al calare della luminosità i risultati degli scatti sono meno dettagliati e si nota la presenza di rumore digitale e impastamento dei colori. Considerando la fascia di prezzo direi che i risultati sono decisamente buoni. La fotocamera Anteriore è da 8 megapixel f/2.2 che offre dei discreti risulati. I video possono essere girati al massimo in FULLHD e c’è la possibilità di avere la stabilizzazione elettronica, davvero ben gradita.

Questo slideshow richiede JavaScript.

AUDIO

Lo speaker si trova all’interno della capsula auricolare, si sente bene e il volume è molto alto ma sono inesistenti i bassi. Nessun problema durante le chiamate.

SOFTWARE E CONNETTIVITÀ

Il sofstware di questo G6 Play è praticamente Android 8.0 Oreo Stock, aggiornato con le patch di sicurezza a Giugno 2018, considerando che siamo ad Ottobre, non mi risulta molto aggiornato. Davvero poche le personalizzazioni da parte del produttore, infatti abbiamo solamente il Moto Display ( dà brevi anteprime delle notifiche quando lo schermo è spento, questo per ovviare alla mancanza del led di notifica, c’è anche il Display attento che mantiene il display attivo quando lo si guarda e lo Schermo notturno che prepare gli occhi al sonno usando toni più caldi) e le Moto Actions ( si impostano dei gesti da poter fare, per esempio attivare la torcia o silenziare lo smartphone). Devo dire che va davvero bene, è ache molto fluido e questo per un device di questa fascia di prezzo non è assolutamente una cosa scontata, anzi, ma mi dispiace che Motorola (Lenovo) non aggiorni periodicamente questi device. La connettività è solo nella media: Wi-Fi b/g/n monobanda, Bluetooth 4.2 e LTE a 150 Mbps. Manca il chip NFC e il led di notifica.

AUTONOMIA

OK, adesso il punto forte di questo smartphone, che giustifica anche la larghezza di 8.95mm, la Batteria da 4000 mAh. I risulati sono eccezionali, infatti sono riuscito a fare ben 5H e 19M di schermo attivo in 1G e 11H. Davvero ottimi risultati, questo grazie ad un comparto Hardware che richiede poca energia e ad un Software praticamente stock e ben ottimizzato. Possiamo definirlo un Battery Phone.

CONCLUSIONE

Mi sento di consigliarlo? Si ma ad un prezzo leggermente inferiore. E’ venduto su Amazon a 199€ che mi sembrano leggermente troppi, ma se non avete molte pretese o cercate un secondo smartphone è davvero ottimo. Se mi seguite su Instagram avrete notato che ho portato questo device nel mio Viaggio a Praga, come secondo smartphone, e mi ha davvero convinto.

Pagella
Pro
  • Costruito bene
  • Autonomia Straordinaria
  • Buon display, peccato per i neri poco profondi
  • Software stock
Contro
  • Un pò di lentezza generale
  • Non aggiornatissimo
  • Messa a fuoco molto lenta
  • Speaker senza bassi
7.6
Discreto
Display - 7.5
Hardware - 6.5
Software - 7.5
Fotocamera - 6.5
Autonomia - 10

Dì la tua!

3 0