Huawei Mate 20, la recensione: il top di gamma a tutto tondo

Nonostante sia passato leggermente in sordina visto l’exploit meritatissimo della versione “Pro”, questo Huawei Mate 20 ha ancora moltissimo da dire, a diversi mesi dall’uscita lo abbiamo riprovato e vediamo insieme adesso perchè secondo noi, nella fascia di prezzo a cui viene proposto è ancora da considerare un ottimo acquisto.

Confezione

La confezione Huawei in genere è sempre abbastanza fornita; Anche in questo Mate20 infatti troviamo oltre alla solita manualistica ed il pin per estrarre il carrellino per le SIM, anche una pratica cover trasparente in TPU. L’alimentatore Quick Charge da 5V con cavo USB Type C, ed infine anche delle pratiche cuffie standard di Huawei di discreta qualità.

Design

Nonostante in genere la variante “NON PRO” di un device spesso significa NON LA PIU’ grande, in questo caso non è cosi: Huawei Mate 20 risulta effettivamente un pò meno maneggevole rispetto al Mate20Pro, ed anche leggermente più scivoloso.Esteticamente però nonostante le dimensioni non proprio compatte, bisogna comunque ammettere che il dispositivo ha un carattere molto premium, caratterizzato da un frame laterale in metallo lucido e da una back cover in vetro, altrettanto lucida.

I bordi sono leggermente stondati per favorire la presa.

Ai lati del device troviamo il solito bilanciere del volume ed il tasto di sblocco device, che è caratterizzato da una colorazione “Metal Red” molto particolare, oltre ovviamente ad essere presente il carrellino per le Due sim + NANO SD (Esclusiva Huawei).

In basso troviamo lo speaker di sistema, uno dei due microfoni e la porta Type C 3.1 (consente l’uscita video/audio)

In alto invece oltre ai vari sensori è presente per fortuna il Jack da 3,5mm.

Display

Huawei Mate 20 è dotato di un ampio display  IPS da 6,53” e risoluzione FullHD+ (1080 x 2244 pixel) 381 ppi. Si tratta effettivamente di un bellissimo IPS, uno dei migliori testati fin ora. La riproduzione e la fedeltà cromatica sono degne di nota. La luminosità non è elevatissima ma comunque essendo un pannello compatibile con tecnologia HDR10+ anche sotto la luce del sole, il software gestisce bene la luminosità generale rendendo tranquillamente possibile la visione di qualsiasi contenuto anche sotto molta luce solare.

Ovviamente l’assenza di un vero e proprio AlwaysOn Display si fa sentire, tuttavia ci si abitua facilmente anche grazie alla funzione “Solleva per svegliare lo schermo” una delle gestures più comode di questo dispositivo.

Il design è con Notch a goccia, a differenza di quello classico del suo “Fratello maggiore” Mate20 Pro, personalmente preferisco questa soluzione, anche se ovviamente l’illuminatore presente a bordo della versione Pro rende gli sblocchi facciali molto più sicuri.

Qualche criticità da segnalare sullo sblocco col volto, ogni tanto richiederà di riprovare nonostante ci si trovi in condizioni discrete di luce. Qualche miglioria poteva esser fatta

Hardware & Software

Huawei all’interno di questo Mate 20 ha piazzato il super performante HiSilicon Kirin 980 octa core da 2,8 GHz, con doppia NPU per l’intelligenza artificiale, parliamo di un processo produttivo a 7nm.

Dal punto di vista Hardware quindi nulla da invidiare alla versione Pro, le prestazioni infatti sono perfettamente paragonabili, chiamarlo “Fratello Minore” infatti non ha molto senso in questo ambito! Il tutto viene coadiuvato dalla nuova GPU Mali G76 MP10, che rende al massimo anche sotto stress, con giochi molto pesanti che abbiamo avuto modo di testare a fondo (PUBG – Hearthstone ed altri)

L’hardware inoltre si compone con le seguenti memorie:

  • 4 GB di RAM
  • 128 GB di memoria interna  [espandibile rinunciando alla seconda NanoSIM e utilizzando una NanoSD (Disponibile solo brand Huawei)]

A completare il comparto scheda tecnica abbiamo una ottima connettività caratterizzata dal Bluetooth 5.0, LTE fino a 1400 Mbps, il Wi-Fi ac doppia banda, l’NFC è presente, così come sono presenti porta IR, radio FM ed il jack da 3,5mm (Cosa che invece sulla versione PRO non abbiamo) L’uscita Type C è di tipo 3.1 per tanto è utilizzabile collegandolo ad un monitor esterno.

Sul retro invece è presente il “Classico” sensore di impronte digitali, al quale non possiamo criticare nulla, sempre preciso ed impeccabile come è giusto che sia.

Sotto il display inoltre è presente il sempre utile LED di notifica.

Dal punto di vista Software, così come per la versione PRO, anche su Mate20 abbiamo fin da subito Android 9 Pie, con interfaccia personalizzata Huawei EMUI 9.0

Nonostante Huawei stia provando a svecchiare parecchio la propria interfaccia, presenta sempre qualche criticità. Dal punto di vista grafico soprattutto personalmente la considero sempre un pò obsoleta. Alcune funzioni invece sono davvero utili (Phone Clone su tutte) ma anche altre che consentono alcune features importanti non sono da sottovalutare.

A livello prestazionale non c’è molto da dire, sicuramente non è lo smartphone più veloce di tutti sul mercato, ma comunque è un top di gamma! Qualsiasi sia la vostra richiesta, verrà esaurita senza impuntamenti nè rallentamenti. Molto bene anche la gestione delle app in background, ma personalmente anche quì mi sento di criticare la EMUI perchè non sono un amante del Multitasking Huawei, ma ovviamente tant’è, funziona comunque molto bene.

Le gestures sono buone anche se non proprio eccezionali, ho quasi sempre usato i tasti di navigazione su questo smartphone che ho reputato più comodi.

Multimedia

La multimedialità è uno degli aspetti in cui questo Mate20 eccelle secondo me, infatti abbiamo considerato che:

  • L’audio è davvero di buon livello, tra l’altro è presente la funzione di poter direzionare l’audio in vivavoce durante le chiamate che resta una funzione molto comoda ed utile
  • Il display essendo HDR10+ riesce a riprodurre alla massima qualità i contenuti in streaming

Il comparto fotografico è davvero ben fornito, come su Mate20Pro infatti troviamo una disposizione “A quadrato” quindi quanto meno anche a livello di design è una scelta originale.

Sono presenti infatti TRE sensori ed un FLASH LED Dual Tone in questo quadrato posto sul retro. Ovviamente sempre presente la partnership con LEICA.

  • Sensore Principale  12MP ƒ/1.8
  • Sensore Secondario 16MP UltraWIDE ƒ/2.2
  • Sensore Terziario Zoom Ottico 2x ƒ/2.4
  • 24 MP Fotocamera frontale

Qualcosina rispetto al Mate20Pro -che è da considerare uno dei migliori cameraphone android- ovviamente cambia. Non tantissimo a dire il vero però.

La qualità degli scatti è molto alta, bene soprattutto anche in notturna grazie alla presenza della “Modalità Notte” che grazie ad una buona gestione del software riesce a garantire sempre scatti di buon livello.

Il grandangolo di questo Mate20 è meno grandangolare della versione PRO ma beneficia di una qualità complessiva maggiore secondo me.

Unico neo della fotocamera secondo me è il modo in cui l’IA attiva tenda a distorcere un pò troppo i colori! Riconosce tante scene ma spesso ci proporrà soluzioni troppo sature per cui ci si renderà presto conto che sia meglio scattare senza IA Attiva.

HDR Bene, gestisce bene i contrasti ed i cambi di fuoco improvvisi.

Ottima anche la “Libertà” che viene data dalle varie funzioni extra come “Light Painting” ed altre modalità che consentiranno a chiunque di potersi divertire.

Buona anche la modalità manuale con la quale si può settare tutto ciò che si vuole su uno smartphone.

Selfie discreti, non griderete mai al miracolo, è anche vero che però in buone condizioni di luce si ottengono belle foto!

Lasciamo quì qualche scatto:

Se dal punto di vista Foto parliamo di uno smartphone davvero eccellente, soprattutto considerando che ad oggi il suo prezzo oscilla tra i 400 ed i 500 euro, dal punto di vista Video non è sorprendente.Ovviamente lungi da me dire che i video su questo device vengano male, anzi, la qualità è discreta. Sono ben stabilizzati (nonostante non lo siano otticamente) e la risoluzione massima è 4K 30FPS. L’autofocus è un pò ballerino però nei video, ho avuto modo di testarlo a fondo e ogni tanto mi dava problemi in questo, francamente credo sia più un problema hardware che software.

Bella la possibilità di registrare video con la fotocamera grandangolare (Non so se molti smartphone lo consentano, quindi ottima “esclusiva”!)

I Video-Selfie sono FHD 30FPS però in questo caso vi si attiverà una sorta di HDR per migliorare la gestione dei colori e la fluidità generale dell’immagine (Nulla di trascendentale comunque)

Autonomia

Questo è uno degli aspetti su cui Huawei ha puntato forte anche per questo Mate20. Infatti la batteria da 4.000mAh presente su questo smartphone lo rende praticamente quasi un “Battery Phone

Anche in una giornata stress sono riuscito a superare le 8h di Display, con un uso praticamente sempre in 4G. Da questo punto di vista davvero bene. Purtroppo la ricarica Wireless non è presente, e la Quick Charge non è rapidissima come quella del Mate20Pro. Bisogna comunque dire che è una velocità tutto sommato molto elevata quella di ricarica.

Carina anche l’animazione software quando si collega lo smartphone alla corrente!

Conclusioni

Al lancio Huawei aveva proposto Mate20 a circa 799euro, prezzo che anche all’epoca non era effettivamente “Inconcepibile” ovviamente a quel prezzo sarebbe ad oggi impossibile da prendere in considerazione.

Attualmente è disponibile venduto e spedito da Amazon.it a circa 470 euro, un prezzo davvero onesto per un top di gamma a tutto tondo, in grado di garantire buone prestazioni, un comparto multimediale davvero degno di nota, una batteria quasi interminabile e tutto sommato un’esperienza appagante quasi quanto la versione PRO, che sicuramente ha qualcosa in più ma che ad oggi a mio modo di vedere, non vale la pena andare ad acquistare spendendoci comunque 250 euro in più.

Per tanto mi sento tranquillamente di consigliarvi questo Mate 20, specialmente se amate il comparto multimedia!

Pro
  • Connettività completa
  • Multimedialità al top
  • Autonomia Interminabile
  • Display e design
Contro
  • Dimensioni troppo pronunciate
  • Software rivedibile
  • Sblocco col volto non affidabilissimo
  • Espansione memoria solo tramite NanoSD Huawei
8
Ottimo
Design - 7
Hardware - 8
Software - 7
Connettività - 9
Batteria - 9
Fotocamera - 8
Qualità/prezzo - 8

Dì la tua!

1 0