ASUS CG32UQ, la recensione: il monitor da gaming 4K da veri appassionati

Ultimo aggiornamento:

L’Asus CG32UQ è un monitor da gioco imponente e di grandi dimensioni progettato per console: il “CG” nel suo nome sta per “Console Gaming”, che ha certamente le specifiche per offrire un’esperienza di gioco grande e audace con i suoi 31,5 pollici con AMD FreeSync, DisplayHDR 600 e una risoluzione 4K, lo consideriamo una scelta valida per l’acquisto di un monitor da gaming.

Ve ne parliamo in questa recensione.

 

Design

Il monitor CG32UQ offre un sacco di funzioni che attireranno i gamers, ma in alcuni reparti le sue specifiche sono alquanto deludenti.

Partiamo dalle basi, che sono buone; grazie alla sua risoluzione 4K garantisce un sufficiente di pixel per gestire tutto ciò che PS4 Pro e Xbox One X possono produrre, così come la prossima generazione di console. È anche abbastanza buono per i giochi per PC di fascia alta.

Il livello di densità di 140ppi è eccezionale: i giochi sono estremamente nitidi in ogni situazione, inoltre il display VA è una scelta decente, poiché offre ottimi livelli di contrasto rispetto alle altre tecnologie del settore.

L’Asus implementa DisplayHDR 600, che richiede che uno schermo offra un livello di luminosità di 600 nit e un punto nero di 0,1 nit: si nota sicuramente la differenza con i giochi HDR.

Fondamentalmente, la tecnologia sopra citata richiede anche un oscuramento locale, il che significa che avrà un migliore controllo sul contrasto rispetto al protocollo DisplayHDR 400 entry-level, che a malapena fa la differenza per i giochi.

Schermo

Lo schermo tende a dare l’effetto di granulosità, che sarà evidente se avvicinandoci vicino; Il tempo di risposta di 5 ms va bene per i giochi da console e per la maggior parte degli scenari competitivi, ma i giocatori appassionati non saranno soddisfatti.

Anche l’implementazione di AMD FreeSync potrebbe essere migliore; l’Asus arriva a 60Hz e funziona con le schede grafiche AMD e Nvidia, in generale questa è una frequenza di aggiornamento abbastanza elevata per un gioco “tradizionale” per giocatore singolo e decente per un pannello 4K.

La diagonale da 32 pollici è grande nel contesto dei monitor per PC, ma piccola rispetto ai televisori; questo schermo non è certamente abbastanza grande per un salotto ma è più adatto per una camera da letto, una scrivania o un ufficio, considerando di lavorare ad una giusta distanza.

Funzionalità

Il CG32UQ è un display robusto con una buona qualità costruttiva e funzioni essenziali; ad esempio, l’ampio supporto in basso ha cuscinetti in gomma per contenere periferiche e due porte USB per caricare telefoni e controller, il pannello stesso ha altre due porte USB accanto a un trio di prese HDMI e una connessione DisplayPort.

Si può regolare di 100 mm in altezza e 25 gradi di inclinazione, purtroppo senza rotazione. 

Il sistema di impostazioni focus di CG32UQ mostra un grande e audace display su schermo con un sistema di menu progettato con una grafica blu brillante e forme esagonali; si può  navigare tramite un joystick e pulsanti sul retro dello schermo oppure con il telecomando fornito nella scatola.

Superato l’aspetto stravagante vi imbatterete in un sistema convenzionale;  l’OSD fornisce sempre un riepilogo delle impostazioni chiave dello schermo e le opzioni per modificare le modalità, i colori, gli input e le impostazioni di sistema sono disponibili nelle normali posizioni.

L’unico piccolo inconveniente è che l’OSD è leggermente lento: è possibile notare un rallentamento della grafica a tratti quasi irritante quando stai cercando di cambiare rapidamente le impostazioni.

La parte posteriore dell’Asus è circondata da 66 LED RGB, che possono essere utilizzati per sincronizzarsi con i giochi per fornire un’illuminazione ambientale adeguata; possono anche passare attraverso la solita selezione di motivi e sfumature statiche.

L’Asus ha due superbi altoparlanti da 12 W che onestamente non avremmo mai pensato di utilizzare ma ci sono rivelati molto utili perché garantiscono un audio eccezionale i giochi di guerra con le esplosioni, rumori ambientali degli stadi in FIFA 20 e i rumori del motore sembrano fantastici in giochi di auto; magari potrebbero esserci più profondità e dettagli nella fascia media e nella fascia alta, ma non ci possiamo lamentare.

Prestazioni

Per impostazione predefinita, CG32UQ utilizza la sua modalità “Racing” con una luminosità del 90%; il livello di luminosità di 425 nit è significativo e il livello di nero di 0,14 è fantastico e insieme creano un rapporto di contrasto di 3035:1 cioè circa tre volte più alto dei pannelli da gioco con tecnologia IPS.

Questo monitor di casa Asus offre superbe aree nere profonde, colori vivaci e bianchi luminosi; davvero impressionante.

Dimezzando i livelli di luminosità di fabbrica, i livelli di contrasto sono stati mantenuti e il funzionamento del pannello al massimo livello di luminosità SDR ha visto la retroilluminazione saltare a 463 nit e il contrasto è rimasto costante.

L‘uniformità di illuminazione è buona: la retroilluminazione perde il 20% della sua intensità sul bordo sinistro, ma quell’alta cifra è mascherata da giochi in movimento e livelli di luminosità più bassi.

Non preoccuparti di nessuna delle modalità dello schermo, tuttavia: l’opzione Scenario è molto luminosa ma manca di profondità; La modalità Cinema ha una tonalità rossa ed è troppo rumorosa, l’abbiamo usata pochissime volte; e le opzioni RTS, RPG e FPS sono simili all’impostazione “Racing” originale.

Conclusione

L’Asus CG32UQ è un buon monitor, ma presenta alcuni avvertimenti che ne limitano il fascino.

Il pannello 4K VA è eccellentenitido, con un contrasto enorme e buoni colori e anche il DisplayHDR 600 dà una spinta ai giochi, gli altoparlanti sono potenti e il design è elegante; tuttavia, CG32UQ ha un’implementazione deludente di FreeSync e le sue dimensioni sono un problema.

È uno schermo di grandi dimensioni per i giochi per PC, ma i giocatori della console troveranno questo pannello molto più piccolo della maggior parte dei televisoriper questo non siamo sicuri che troverà una casa fuori dalle camere da letto, dagli uffici perché non è abbastanza grande per delle stanza di grandi dimensioni, ma forse ci possiamo sbagliare.

Foto

 

 

ASUS CG32UQ, la recensione: il monitor da gaming 4K da veri appassionati
CONCLUSIONE
PRO
Monitor grande e con una buona resa cromatica
CONTRO
Costoso rispetto agli standard
8
VALUTAZIONE COMPLESSIVA
COMPRA SU
Altre storie
Oppo Reno 2, la recensione: il migliore come qualità/prezzo?