SEGUI IL NOSTRO CANALE TELEGRAM 🥰

AQL Escape, la recensione: le cuffie true wireless dall’ottimo rapporto qualità prezzo

Il form factor a “capsula” ha sempre avuto pochissimi rappresentanti, ed escluse le solite Airpods di Apple e le solite Freebuds di Huawei, non abbiamo mai constatato la presenza di una buona alternativa, per fortuna però ad oggi sul mercato AQL ha lanciato sul mercato delle cuffiette true wireless davvero ottime, le nuovissime AQL Escape.

Premessa

Il mercato degli auricolari True Wireless è pieno zeppo di brand e prodotti, ognuno prova ad emergere sulla concorrenza sfruttando varie caratteristiche: design accattivanti, funzioni particolari etc. Purtroppo però, ci si riduce sempre agli stessi prodotti, specialmente se andiamo a considerare quelli NON in-ear.

Design e hardware

Il design delle AQL Escape
Il design delle AQL Escape

Il design strizza molto l’occhio chiaramente ad Apple, le AQL Escape infatti ricordano molto le cuffiette dell’azienda di Cupertino, anche se per fortuna hanno modo di contraddistinguersi.

La forma leggermente più squadrata infatti le rende abbastanza “originali” rispetto alla concorrenza, e questa “imbottitura” presente sulla parte alta dell’auricolare, fa si che ci sia maggiore spazio utile per l’Hardware.

Il chip audio dedicato all’interno è il Qualcomm.APTX che rappresenta tutto ciò che di buono possiamo trovare in degli auricolari, il chip infatti garantisce una qualità audio davvero elevata, un ottimo isolamento grazie all’Environment Noise Cancelling, che consentirà un buon tasso di concentrazione sopprimendo tanti suoni dal ciò che ci circonda, senza però andare ad isolare al 100% il soggetto, come invece sarebbe accaduto con una struttura in-ear.

Dal punto di vista dell’autonomia e della connettività, davvero molto bene. AQL ha infatti dichiarato circa 30h di utilizzo, anche se personalmente, a volume al massimo, non ho mai superato le 20h.

Il Bluetooth 5.1 garantisce una estrema velocità nel pairing, sia per i dispositivi Android che per quelli iOs, oltre a fornire una buona copertura di segnale, tant’è che nei nostri test fino ai 25m di distanza non abbiamo mai riscontrato problemi di connessione o perdite di segnale.

Il Case è sicuramente ben costruito, ha una buona resistenza ai graffi, anche se probabilmente la scelta dei materiali poteva essere più ponderata. La resa quando lo si impugna è infatti un po’ cheap, e nei meccanismi di apertura e chiusura sembra essere troppo leggero lo sportellino. Dal punto di vista della batteria invece, anche il case è promosso, visto che assicura 6 cicli di ricarica pieni.

Carine le gestures, anche se molto basic : doppio tap per stoppare la musica, triplo tap per l’assistente vocale. Tocco prolungato dell’auricolare DX o SX se si vuole andare avanti o indietro con i brani. Nessuna pausa se si toglie la cuffia dall’orecchio.

Conclusione

Queste nuove AQL Escape sono sicuramente un prodotto molto valido. L’Environment Noise Cancelling è di ottimo livello, abbinato poi al chip Qualcomm.APTX la resa finale è davvero al top.

Durante la riproduzione musicale infatti si gode a pieno di tutta la qualità che questi auricolari riescono a restituire all’utente, con bassi estremamente profondi, ma tutto sommato ben bilanciati. Sicuramente sono uno dei fiori all’occhiello di queste cuffie, ed è abbastanza sorprendente perchè in genere le cuffie “non in-ear” non riescono a spingere così tanto almeno sui bassi.

La sensazione di comodità è paragonabile a quella delle Airpods, spesso si tende quasi a dimenticare che le si sta indossando, e questa è una delle caratteristiche migliori per un paio di auricolari, ovviamente il peso di 3g aiuta moltissimo nella restituzione di questa sensazione!

I microfoni stereo sono di ottima qualità, l’audio catturato risulta essere molto alto, poco ovattato e ben distribuito.

AQL ad oggi dunque, grazie al lancio di queste nuovissime “Escape” entra prepotentemente nel mercato degli auricolari TWS e lo fa nel settore più “difficile” in cui emergere, quello degli auricolari non in-ear, dove fino ad oggi, tolti i due prodotti che avevamo menzionato precedentemente è davvero difficile emergere, eppure con questo prodotto AQL sembra esserci riuscito alla grande.

A supporto della buona qualità audio AQL ha abbinato anche un gran bel rapporto qualità/prezzo, visto che a partire da oggi, le AQL Escape saranno acquistabili https://www.audioqualitylab.com/it-it/ a meno della metà rispetto alla concorrenza.

AQL Escape, la recensione: le cuffie true wireless dall’ottimo rapporto qualità prezzo
CONCLUSIONE
Durante la riproduzione musicale infatti si gode a pieno di tutta la qualità che questi auricolari riescono a restituire all'utente, con bassi estremamente profondi, ma tutto sommato ben bilanciati. Sicuramente sono uno dei fiori all'occhiello di queste cuffie, ed è abbastanza sorprendente perchè in genere le cuffie "non in-ear" non riescono a spingere così tanto almeno sui bassi.
PRO
Ottima qualità audio
Molto buona la qualità dei microfoni
Buon isolamento
Buona autonomia
Ottimo prezzo
Form factor non in-ear
CONTRO
Case cheap al tatto
Gestures non comode e troppo basilari
8.2
VALUTAZIONE COMPLESSIVA

I più venduti su Amazon

Ultimo aggiornamento 2021-05-12 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ti potrebbe interessare
Sharkoon Rush ER30, la recensione: un buon paio di cuffie RGB economiche