Iliad si o Iliad no?

Rivoluzione, verità e falsità. Iliad apre la propria campagna pubblicitaria verso il mobile in Italia con queste tre parole. Parole importanti, molto forti e che sicuramente si fanno notare nell’infinità di aziende di comunicazione presenti sul mercato. Ma conviene veramente abbandonare il proprio vecchio operatore, veloce, affidabile per iliad? La risposta è: DIPENDE!

Iliad negli ultimi mesi ha fatto molto discutere sulla sua effettiva capacità di possedere una linea stabile. Molti clienti che hanno deciso di affidarsi a iliad si sono ritrovati spesso per ore in assenza di copertura, oppure con internet che invece del normale (e garantito) 4G, permetteva solo il roaming 3G. Perché? Come sappiamo iliad è un’azienda giovane, da poco tempo attiva nel nostro paese. Grazie a una convenzione con Wind Tre Spa ha una concessione d’uso delle proprie antenne con un sistema denominato ran-sharing. Grazie a una convenzione utilizza le antenne di Wind Tre Spa mediante un sistema denominato Ran-Sharing

Il Ran Sharing è una tecnologia che rende possibile la condivisione delle antenne. Ciò comporta che più di un operatore possa utilizzare in determinate zone le medesime risorse, le stesse frequenze e ottimizzare i costi, riducendo inoltre l’impatto ambientale.

Questo dovrebbe permettere ad Iliad di poter garantire sin da subito ai propri clienti una rete molto ampia di copertura. Purtroppo però non in tutti casi. Nonostante l’appoggio a Wind Tre Spa, in alcune zone il segnale si indebolisce drasticamente o addirittura scompare. La cosa che mi ha fatto pensare è che anche nelle grandi città come Milano e Torino si sono verificati dei problemi di segnale da non sottovalutare.

Altra pecca in iliad e sicuramente l’utilizzo all’estero. Fuori dall’Italia iliad non funziona. Impossibilità di chiamare e navigare quasi ovunque

CONCLUSIONI:  Consiglierei si o no? Bella domanda. Diciamo che non lo userei come numero principale, perché l’idea di poter avere dei giorno di assenza di segnale non mi farebbe piacere. Lo consiglieri invece per un numero secondario o per chi non vuole spendere tanto. Ideale anche per i giovanissimi che hanno necessità di una sim per navigare sui social e Whatsapp, ma i genitori non vogliono spendere troppo. Infine, potrebbe essere utile per quanti nella loro zona godono di una buona copertura Iliad e non si spostano più di tanto.

Sono fiducioso nella competenza di iliad, anche se al momento sembra un po’ acerba dal punto di vista della copertura. Grazie però alle nuove antenne di proprietà che sta installando sul territorio (sperando che vengano attivate presto), questa diatriba sul prende o non prende potrà diventare una cosa del passato.

Scritto da
Sono un ventiquattrenne malato di tecnologia. Mi piace testare i nuovi prodotti e dire la mia. Al momento ho come fedele amico un Samsung Galaxy S8+, anche se ormai risente un po della sua vecchiaia ma, nonostante tutto si difende ancora bene.

Dì la tua!

3 0