SEGUI LE NOSTRE OFFERTE SUL CANALE TELEGRAM 🥰

Friuli Venezia Giulia primavera 2024, le esperienze: le attività da non perdere in regione anche nel periodo pasquale

Per chi vuole trascorrere qualche ora in famiglia alla scoperta del territorio sono moltissime le esperienze proposta dal Friuli Venezia Giulia in primavera, destinazione sempre più apprezzata da chi viaggia con i bambini.

Dalle attività in montagna a quelle del mare, la regione è il luogo adatto in cui dedicarsi alle esperienze family, tra natura e animali, nel magico mondo delle grotte, tra gli itinerari della storia o sui pedali, lungo i percorsi adatti anche ai piccoli ciclisti. 

Offerta
Friuli Venezia Giulia
  • Farrauto, Luigi (Autore)

Ultimo aggiornamento 2024-04-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Esperienze

L'oasi delle cicogne di Fagagna
L’oasi delle cicogne di Fagagna

La cicogna bianca, l’ibis eremita e i cavalli tarpan: all’Oasi delle cicogne di Fagagna si può osservare l’habitat di queste specie, un paradiso naturale e verdissimo in cui potersi avvicinare agli animali e dove al progetto di reintroduzione della cicogna bianca si affianca la salvaguardia dell’Ibis e dei cavalli selvatici, ormai in fase di estinzione. In questo luogo speciale le cicogne bianche volano verso i loro nidi e all’Oasi delle cicogne si possono trovare 200 dei 500 esemplari del mondo (visite guidate su prenotazione, aperti solo domenica e festivi dalle 10 alle 18 da Pasqua a fine ottobre, il 25 aprile è in programma la Festa dell’oasi con tanta animazione per i bambini).

La family experience del centro visite della riserva naturale Lago di Cornino propone invece un percorso di approfondimento sul grifone, “la fenice delle Alpi”, con la visita guidata alle specie faunistiche ospitate nell’area verde del centro visite e a piedi lungo il sentiero attorno al lago, alla scoperta di origini e della peculiarità di questo rapace.

Sempre in mezzo alla natura, nella Casa delle Farfalle di Bordano volano libere più di cento specie nelle tre grandi serre che riproducono gli habitat della giungla africana, la foresta del Sudest asiatico e l’Amazzonia, un tesoro da preservare per la biodiversità, mentre il Giardino Botanico Carsiana a Sgonico (Ts) è il luogo giusto per una piacevole passeggiata ammirando l’intero paesaggio carsico, dall’arida landa, ai campi solcati, fino alla frescura di una dolina con degli stagni ed è disponibile anche una divertente cartoguida per bambini.

Il mondo sotterraneo tra grotte e miniere non avrà più segreti per gli esploratori, un luogo misterioso e affascinante in cui perdersi tra stalattiti, stalagmiti e meraviglie nascoste sottoterra. Il geoparco del Carso, un patrimonio geologico unico, ospita la Grotta Gigante, grotta turistica a sala unica più grande al mondo, e la grotta Torri di Slivia, altra meraviglia del Carso triestino da raggiungere a bordo di un trattore (agribus) fino alla porta segreta nel bosco che nasconde l’ingresso della grotta, per poi proseguire a piedi sempre accompagnati dalla guida. Spostandosi in Carnia, la Miniera di Cludinico, adatta agli avventurieri più grandi, consente di percorrere il dedalo di gallerie in cui si possono identificare le vene di carbone e capire le varie fasi del processo estrattivo, mentre tra le Prealpi Giulie il Parco Geominerario Miniera di Cave del Predil con la miniera di Raibl – Cave del Predil, per secoli una delle più importanti miniere europee di piombo e zinco, si può visitare percorrendo parte delle gallerie a piedi o a bordo di un trenino elettrico.

La primavera, con il risveglio della natura, è poi la stagione ideale per dedicarsi alle passeggiate, scegliendo alcuni sentieri speciali come quelli tematici: zaino in spalla e voglia di addentrarsi in mezzo alla natura sono gli ingredienti necessari per partire da Preone, piccolo paesino delle Alpi Carniche, alla scoperta di favole e fossili. Il sentiero sulle favole di Preone ospita alcune installazioni che racchiudono illustrazioni ispirate ai personaggi delle storie popolari di Preone, lungo quello dei fossili, nel geoparco delle Alpi Carniche, sono stati ritrovati tantissimi vegetali, pesci, crostacei e persino una specie di rettile volante tra le più antiche al mondo.

La bella stagione è anche il momento appropriato per salire sui pedali e per alcune biciclettate e in Friuli Venezia Giulia gli appassionati non rimarranno delusi con circa una trentina di percorsi family selezionati anche per i più piccoli, tra ciclovie, anelli e percorsi e divisi per fascia d’età, consultabili online al sito www.turismofvg.it/it/bike/family.

Per i più curiosi e per chi vuole unire a una giornata in famiglia anche l’aspetto culturale, al Museo Archeologico Nazionale di Aquileia, il nuovo activity book prevede un kit di esplorazione del museo, con tanto di mappa e diario per immergersi nella visita. Adatti ai bambini anche alcuni percorsi storici della Grande Guerra, come il museo Dolina del XV Bersaglieri Monte Sei Busi, quello all’aperto del Monte San Michele e San Martino del Carso, il percorso storico del Monte Brestovec, il parco tematico della Grande Guerra di Monfalcone e della Grande Guerra Abschnitt Saisera.

Per i più grandi (dai 14 anni in su), invece, il ciclo di appuntamenti “A passeggio nel ‘900 con i personaggi storici” incontra celebri personaggi del ‘900 con le camminate teatralizzate di Radio Magica in compagnia di da una guida ufficiale del Friuli Venezia Giulia: il 20 aprile, a Udine, si va a spasso nella Belle Epoque con Arturo Malignani, per evocare il ricordo di vie, piazze, edifici scomparsi o irriconoscibili con il celebre inventore, mentre l’11 maggio al castello di Duino saranno personaggi e atmosfere di un castello sul mare a guidare i partecipanti, per ripercorrere la storia del territorio, del maniero e dei suoi residenti con la Principessa Marie Thurn-Taxis, amica del poeta Rilke.

Proposte per Pasqua

La fattoria didattica di Tolmezzo
La fattoria didattica di Tolmezzo

Per chi trascorrerà la Pasqua in Friuli Venezia Giulia in tutta la regione sono proposte moltissime iniziative dedicate anche a famiglie e bambini. In montagna, in Carnia è possibile dedicarsi alle attività agricole quotidiane ed assaporare il legame profondo tra l’uomo e la terra: l’esperienza “Mungi la mucca” vedrà i bimbi vivere la vita della stalla prendendosi cura delle mucche e assaporando poi i loro prodotti (28 marzo), Aspettando Pasqua alla fattoria di Tolmezzo (30 marzo) vedrà una caccia alle uova tra gli animali della fattoria, e l’esperienza tra mucche, galline, muli, capre, galline, conigli, un allevamento di trote e anche i cervi alla Fattoria diffusa, il 30 e 31 marzo, si accompagnerà alla visita al Caseificio Alto But di Sutrio. In compagnia dei più piccoli circondati dalla magia della natura si può optare anche per Respiriamo il bosco a Sauris di Sotto (30 marzo), Alla ricerca delle tracce a Lateis-Sauris (31 marzo), sulle orme degli animali e delle curiosità della natura, Respiro il bosco a Lateis di Sauris (29-30 marzo e 1 aprile) e, sempre a Sauris per il 1°aprile è in programma una Caccia alle uova. Infine, al Pony Club con Randis, i bambini avranno l’opportunità di interagire con i pony, spazzolarli, alimentarli e cavalcarli. Nel Tarvisiano il 30 marzo a Cave del Predil è invece in programma una caccia alle uova in miniera.

A Pasqua e Pasquetta va in scena a Cividale del Friuli il tradizionale Gioco del Truc, mentre l’Agribus delle Valli, il 1° aprile, propone pic-nic e passeggiata alle Valli del Kot.

Chi invece preferisce il mare può scegliere tra Lignano Sabbiadoro, con l’escursione sul fiume Tagliamento a bordo del battello Emerald River: musica e pranzo inclusi, l’avvicinamento al cavallo a Carlino, il 31 marzo, il tour tra i casoni a Marano Lagunare, o Grado, dove il nuovo museo della pesca e della civiltà Lagunare offre uno spaccato della storia degli abitanti della laguna che hanno sviluppato tecniche di pesca, stili di vita e tradizioni proprie.

A Trieste il 1°aprile apre il Civico orto botanico, per un’immersione nella natura, mentre il 28 e 29 marzo a Pasqua con Poseidone offrirà l’opportunità di scoprire con lo staff didattico del Wwf Amp Miramare alcuni segreti del mare: i bambini dai 6 ai 10 anni saranno coinvolti in una serie di laboratori didattici al Biodiversitario Marino per scoprire uno speciale ambiente, quello delle mitilicolture, in cui molte specie sopra e sotto il mare trovano cibo, rifugio e un luogo sicuro per il riposo notturno. Da non perdere i Musei Civici di Trieste aperti per Pasqua e fruibili gratuitamente con FVGcard.

Per ogni adulto possessore di FVGcard un bambino fino 12 anni non compiuti è incluso e sono previste scontistiche per l’acquisto della FVGcard per ragazzi dai 12 ai 25 anni. Anche le visite guidate di PromoTurismoFVG offrono pacchetti speciali family: se almeno un genitore e almeno un ragazzo ha dai 12 ai 18 anni o è studente (fino a 25 anni) paga ridotto, gratis sotto 12 anni.

Offerta
Friuli Venezia Giulia
  • Farrauto, Luigi (Autore)

Ultimo aggiornamento 2024-04-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API