Apple: cause legali per il rallentamento intenzionale dei modelli iPhone meno recenti

Da qualche giorno si parla del caso Apple che attualmente sta affrontando cause legali dopo le rivelazioni del rallentamento intenzionale degli iPhone meno recenti senza il consenso dell’utente.

Apple ha ammesso di rallentare iPhone 6, 6S, 7 e SE a causa delle batterie vecchie impedire arresti improvvisi del sistema operativo.

CAUSE LEGALI

Due cause legali classificate separate sono state presentate giovedì, portate dai querelanti in California e Illinois, sostenendo che Apple non aveva il consenso per rallentare i propri iPhone.

Due persone di Chicago, insieme ai residenti di Ohio, Indiana e North Carolina, sostengono che gli aggiornamenti iOS di Apple “costringono i proprietari di iPhone ad acquistare l’ultimo modello offerto da Apple“.

“Apple ha intenzionalmente e deliberatamente rilasciato gli aggiornamenti del software del sistema operativo per iPhone 5, iPhone 6 e alcuni iPhone 7 che hanno rallentato le prestazioni delle unità di elaborazione centrale (“CPU”) di questi dispositivi”, hanno detto i querelanti in un deposito nel Northern Distretto dello Stato dell’Illinois. “Gli aggiornamenti software di Apple hanno rallentato intenzionalmente o ridotto le velocità delle prestazioni di iPhone 5, iPhone 6, alcuni telefoni iPhone 7 e versioni sconosciute degli iPhone perché gli aggiornamenti del software del sistema operativo hanno devastato le batterie all’interno di questi dispositivi modello.”

L’avvocato James Vlahakis per i querelanti ha dichiarato al Chicago Sun Times: “Le aziende devono rendersi conto che le persone sono sofisticate e che quando le persone spendono i loro sudati guadagni su un prodotto si aspettano che si comporti come previsto.

“Invece, Apple sembra aver oscurato e nascosto perché i telefoni più vecchi stavano rallentando.”

I due querelanti della California, Stefan Bogdanovich e Dakota Speas, stanno cercando un risarcimento tramite il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto centrale della California, affermando che le azioni di Apple hanno causato loro “danni economici e altri danni per i quali hanno diritto al risarcimento”. I querelanti stanno cercando di cercare il caso per tutti i possessori di smartphone Apple più vecchi di iPhone 8 negli Stati Uniti.

Bogdanovich e Speas sostengono che “non hanno mai avuto l’opportunità di contrattare o scegliere se preferiscono avere i loro iPhone più lenti del normale” e che “hanno subito interferenze con l’utilizzo di iPhone a causa dei rallentamenti intenzionali”.

I ricorrenti affermano di avere diritto a un risarcimento, anche per la sostituzione di un vecchio telefono, perdita di uso e valore, acquisto di nuove batterie e perdite sotto forma di privazione del valore dei propri iPhone.

Affermano inoltre di avere diritto a un risarcimento per “pagamenti in eccesso” ad Apple per gli iPhone che, a causa di Apple che ha “interferito intenzionalmente per rallentare le sue prestazioni”, i querelanti “non hanno ricevuto quello per cui hanno pagato“.

I problemi di velocità con gli iPhone meno recenti sono stati recentemente messi in evidenza dagli utenti di Reddit, che hanno scoperto quando hanno sostituito le batterie nei loro dispositivi e hanno riportato prestazioni normali. L’analisi dei dati delle prestazioni da parte della società di analisi comparativa Primate Labs ha mostrato chiaramente l’inibizione artificiale delle prestazioni dell’iPhone, che ha portato all’ammissione di Apple.

APPLE HA CONFERMATO

La società ha affermato di aver intenzionalmente rallentato le prestazioni degli iPhone precedenti perché quando le loro batterie si consumano fino a un certo livello non possono più sostenere la corrente richiesta richiesta dai processori dei telefoni.

Quando il processore richiede più corrente di quella fornita dalla batteria, il telefono si spegne bruscamente per proteggere i componenti interni, come nel caso dell’iPhone 6S che ha costretto la Apple a sostituire le batterie.

Apple non ha immediatamente commentato.

Scritto da
Sono un grande appassionato di informatica, fotografia e grafica digitale. Mi piace testare i nuovi prodotti tecnologici usciti sul mercato.

Dì la tua!

0 0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: