Apple iPhone 12 Pro Max, la recensione: uno strumento di lavoro vero e proprio per chi necessita di multimedialità

Uno strumento di lavoro vero e proprio per chi necessita di multimedialità

Ultimo aggiornamento:

Apple ogni anno riesce a definire dei nuovi standard da equiparare nel mondo Smartphone e non solo; che sia riuscita a migliorare ancor di più la serie iPhone dopo gli ottimi 11 Pro dello scorso anno con iPhone 12 Pro Max?

Lo scopriamo insieme in questo articolo, che sarà bello corposo come “il più grande iPhone di sempre”.

Novità Apple iPhone 12 Pro Max (128GB) - blu Pacifico
  • Display Super Retina XDR da...
  • Ceramic Shield, più duro di...
  • 5G per download velocissimi e...
  • A14 Bionic, il chip più...
  • Sistema di fotocamere Pro da...

Ultimo aggiornamento 2021-01-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Unboxing

Confezione dello smartphone Apple

E’ vero, si tratta di un iPhone letteralmente gigante in quanto a dimensioni, la confezione di vendita però, è estremamente piccola e “povera”.

Apple ha fatto discutere tanto, con la sua scelta “ECO” per quanto riguarda i packaging, sceglie di rimuovere totalmente il vecchio alimentatore (quello che letteralmente risultava inutile, da 5W) senza però né aggiungerne uno sostitutivo più efficiente, né riducendone i costi.

E’ vero, l’impatto sull’ambiente con questa scelta può essere una giusta causa, ma quanto meno resta una soluzione che se non è accompagnata da tante altre iniziative, lascia il tempo che trova.

In confezione quindi:

  • Smartphone + Cavo USB – Lightning
  • Adesivi, manuali e pin per estrarre il carrello Mono-Sim (Compatibilità Dual SIM solo con eSim + Sim)

Design

Il design di iPhone 12 Pro Max

Se Apple è stata “povera” con la confezione, possiamo dire che ha davvero reso giustizia a questo prodotto dal punto di vista estetico.

I nuovi iPhone 12 sono davvero magnifici esteticamente, riprese le linee squadrate dei modelli del passato come iPhone 4 e 5, con un frame lucido in metallo ed una back cover opaca, interrotta dalla lucidità del logo sul retro e dal comparto fotocamere, enorme, e molto sporgente.

Il design quindi resta sicuramente caratterizzato dai “tre occhi” che Apple ha apposto sul retro, ma le linee risultano molto armoniose e tutto sembra essere nel giusto posto.

Soluzione importante dal punto di vista delle dimensioni invece per Apple, che “osa” lanciare un dispositivo molto pesante, che però porta con se una dotazione Hardware d’elite che andiamo ad analizzare,

le dimensioni restano abbastanza nella “norma” specialmente se si proviene da Android (e’ leggermente più largo di un p30 pro, ma è addirittura più basso di lui) e lo spessore è ok.

Peso e Dimensioni: 160,8 x 78,1 x 7,4 mm e 226g

Hardware

Foto estetica di iPhone 12 Pro Max

Per la prima volta, tutti i modelli lanciati da Apple condividono lo stesso Chipset.

Il nuovo Apple A14 Bionic è presente infatti su tutta la gamma, per tanto almeno a livello prestazionale, non ci sono differenze in termini di batteria tra un 12 Pro max ed un 12 mini.

Anche i display sono tutti OLED, finalmente, tutti molto gradevoli. Nella fattispecie qui abbiamo a disposizione un pannello  Super Retina XDR Oled HDR 10+ da 6.7” di diagonale, è praticamente perfetto ed è il più grande logicamente di tutta la gamma, con una luminosità che raggiunge i 1.200Nits.

La risoluzione è 2778x1284pixel.

Il pannello ad occhio nudo non ha difetti.

E’ interrotto dal solito grande notch, che su iPhone giustifico vista la presenza del Face ID e della buona gestione notifiche.

L’unica cosa che però su questo 12 Pro Max manca è sicuramente una frequenza di aggiornamento maggiore. E’ fissata infatti a 60Hz, una pecca a mio avviso, che Apple ha arbitrariamente voluto imporre, visto che sembrava tutto fatto per il “Pro Motion”, feature che consentirebbe gli iPhone di andare oltre i 60Hz.

Finalmente i tagli di memoria partono da 128Gb, con 6Gb di ram, queste sono le uniche differenze a livello di storage con i fratelli “minori” che godono solamente di 4GB di ram e partono tutti dai canonici 64GB.

3687mAh è la capacità della batteria, ridotta rispetto all’anno scorso, ma la resa finale grazie anche all’ottimizzazione di a14, primo processore con processo produttivo a 5nm di casa Apple, ha reso l’autonomia leggermente più efficiente.

Ricordiamo che come tutti gli altri iPhone12, si tratta di smartphone 5G.

Software

iOS nella versione 14.1.0

Al lancio, troveremo a bordo iOS nella versione 14.1.0

Il Software di casa Apple lascia poco spazio ai commenti, resta il più sicuro e garantisce una fluidità ed una esclusività che per ora non è “Emulabile” su Android.

Oltre al faceID, ad ApplePay, a tutto ciò che riguarda la sicurezza, iOs catapulta l’utente in una dimensione in cui tutto è “Facile” ed è pronto all’uso.

EcoSistema, connettività ed interazione tra le app, sono alla base di tutto ciò.

Interessanti ovviamente le novità introdotte da Apple quest’anno come i Widget, presenti su tutti i device, la possibilità di rimuovere le App dalla schermata Home per poi ritrovarle in una specie di “Drawer” (Libreria delle App).

Ancora troppo poco utile Siri, resta una spanna sotto agli altri Assistenti Vocali.

Attendiamo Apple Pro Raw, la nuova funzione che consentirà agli utenti di scattare le foto in formato .RAW, in modo tale da ottenere quello step in più in ambito “professionale” nel photoediting.

Ottime invece le solite App benessere, iMovie, GarageBand, iClip ed Apple Music.

Ultra ottimizzato ovviamente Instagram, che su iOs per i content creator resta fondamentale.

Fotocamera

Una foto scattata con iPhone 12 Pro Max

Per la prima volta Apple introduce sui suoi Smartphone (12Pro e Pro Max) il sensore LiDAR (Light Detection and Ranging). In sostanza uno scan laser che grazie alla rielaborazione del processore dei dati che il Laser fornisce quando viene “sparato” e rimbalzato sulle superfici, riesce a fornire la giusta quantità di informazioni quali: Distanze, profondità, quantità di luce presente. Tutto in maniera estremamente precisa ed efficace.

L’implementazione del LiDAR apre la possibilità dei ritratti in Notturna, ma soprattutto la possibilità infinita di soluzioni professionali, come lo scan di oggetti, ambienti e tanto altro. E’ sicuramente un incredibile valore aggiunto.

Oltre al sensore LiDAR, è presente uno dei migliori comparti fotocamere nel panorama Smartphone, che si compone così:

  • 12 MP zoom 2,5x f/2.2
  • 12 MP wide f/1,6
  • 12 MP tele 52mm zoom 4x ottico

Tutte le lenti sono stabilizzate otticamente a differenza degli altri modelli, questo iPhone12 Pro Max, non ha solamente le lenti all’interno dei singoli sensori, ma bensì, tutto il sensore è stabilizzato.

Il risultato è palese, la qualità degli scatti eccelle sempre. In ritratto, che ora è disponibile anche di notte.

La modalità Notturna introdotta con tutte le tipologie di scatto si fa valere, non è esente a difetti, ma ad oggi rappresenta uno degli standard più elevati mai raggiunti.

Se per le foto iPhone 12 Pro max rappresenta “Uno degli standard”, per quanto riguarda i video, siamo di fronte ad un capolavoro.

Il comparto video è infatti il migliore su smartphone, in assoluto.

La risoluzione massima è 4K 60FPS, la stabilizzazione è pazzesca e spesso e volentieri sembra quasi non ci siano mai dei movimenti durante le registrazioni a mano libera, è tutto tremendamente “smoothy”.

E’ possibile registrare le clip in “Dolby Vision” HDR, formato ancora molto acerbo dal punto di vista della compatibilità, ma se avete dispositivi su cui riprodurlo, resta incredibilmente godibile. (Apple TV+, televisori compatibili, altri iPhone, condivisione via YouTube)

Autonomia e connettività

Avevamo già accennato precedentemente che sebbene la batteria sia più piccola rispetto ad iPhone11 Pro Max, quest’iPhone 12 Pro Max riesce tranquillamente a difendersi anche rispetto al modello precedente.

Questo è sicuramente tutto merito di iOs e della sua ottimizzazione, che combinata ad A14, rendono questo device un vero e proprio Batteryphone.

Lascerò delle immagini abbastanza esplicative, è praticamente impossibile scaricarlo, in alcuni giorni di stress ho superato le 14h di schermo acceso via WiFi, via rete dati si superano tranquillamente le 11h di schermo, senza mai attivare il risparmio energetico (il tutto registrando tante clip in 4K, almeno 15/20minuti totali)

Per la prima volta Apple introduce “Mag Safe” la possibilità quindi, grazie ad un disco magnetico presente sotto la scocca posteriore, di usufruire non solo della ricarica wireless normale, ma di quella magnetica.

Estremamente più precisa e funzionale, non fa mai scaldare lo smartphone perché tutti i chip sono perfettamente allineati, e via Mag Safe lo smartphone si ricarica in circa 1.30h/1.45h

Via cavo invece, in un’ora circa.

La connettività è anch’essa al top della categoria, WiFi, 5G, Bluethooth, Apple CarPlay, funziona tutto estremamente bene ed all’istante.

Via WiFi ho raggiunto ottimi risultati agli speedtest, anche se non i migliori.

Via 5G invece ho ottenuto ottimi risultati (i migliori mai provati)

Bluetooth ed ovviamente tutti i vari pairing sono perfetti, mai un problema

Apple CarPlay funge molto bene.

Un consiglio: conviene sempre attivare l’opzione 5G intelligente, per evitare uno spreco di batteria inutile quando siete in un’area non 5G, perché lo smartphone si sforzerebbe a cercare segnale inutilmente, con quell’opzione attiva invece logicamente andrà in 4G dove c’è il 4G, se il 5G ha un buon segnale in quel momento switcherà in automatico la connettività!

Videorecensione

Conclusione

E’ difficile, anzi impossibile consigliare questo smartphone a cuor leggero.

Mai come quest’anno, Apple ha reso la sua gamma di nuovi device estremamente valida e variegata,

12 Mini, 12 base, 12 pro e 12 Pro max, sono tutti device pazzeschi

Hanno tantissimi pregi, non sono esenti da difetti, come una confezione troppo povera, il fatto che non siano fisicamente dual sim, il fatto che i display siano ottimi ma comunque non i “migliori”, e soprattutto che abbiano tutti un refresh rate solamente a 60Hz.

Questo iPhone 12 Pro Max però ha delle caratteristiche in multimedialità che lo rendono unico e probabilmente lo rendono uno dei pochi se non addirittura l’unico smartphone per cui vale la pena fare un investimento, specialmente per chi ha bisogno di foto e video magari come uso principale o addirittura come uso professionale (content creators/social media managers etc etc.)

Considerate che la spesa che vi aspetta non è bassa (1289 euro di base) ma va anche considerato che se si vuole spendere più di mille euro, sul mercato non c’è di meglio, ed a quel punto questo device rimane il Best Buy della fascia “ultra-premium”.

Novità Apple iPhone 12 Pro Max (128GB) - blu Pacifico
  • Display Super Retina XDR da...
  • Ceramic Shield, più duro di...
  • 5G per download velocissimi e...
  • A14 Bionic, il chip più...
  • Sistema di fotocamere Pro da...

Ultimo aggiornamento 2021-01-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Apple iPhone 12 Pro Max, la recensione: uno strumento di lavoro vero e proprio per chi necessita di multimedialità
CONCLUSIONE
Questo iPhone 12 Pro Max però ha delle caratteristiche in multimedialità che lo rendono unico e probabilmente lo rendono uno dei pochi se non addirittura l’unico smartphone per cui vale la pena fare un investimento, specialmente per chi ha bisogno di foto e video magari come uso principale o addirittura come uso professionale (content creators/social media managers etc etc.)
PRO
Migliori video su smartphone
Foto di altissimo livello
Autonomia infinita
iOS esclusivo
Ottima connettività
CONTRO
Display migliorabile
Solo 60 Hz
Uso difficile ad una mano
9
VALUTAZIONE COMPLESSIVA
ACQUISTA SU

I più venduti su Amazon

Ultimo aggiornamento 2021-01-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ti potrebbe interessare
iPhone 12, le novità: ecco i modelli più attesi del 2020