Sky Q, prova e recensione: una nuova esperienza di visione che si adatta alle nostre passioni

Abbiamo avuto il piacere di essere invitati nella sede italiana di Sky a Milano per una dimostrazione di Sky Q, il nuovo ecosistema della piattaforma televisiva britannica che diventa il successore del decoder My Sky HD.

Cosa comprende

Sky Q non nasce dall’idea di avere un singolo decoder che ci permette di guardare i canali della piattaforma e i pacchetti quali Sky Cinema, Sky Sport, Sky Calcio, solo per citarne alcuni.

Bensì si tratta di un vero e proprio ecosistema che comprende oltre al decoder principale chiamato Sky Q Platinum: un box di ultima generazione con la nuova home veloce e intuitiva disposto di una hard-disk da 2TB, gli Sky Q Mini: i dispositivi che si connettono in wireless a Sky Q Platinum e che ti consentono di avere Sky Q sulle TV di casa che si  desidera, senza ulteriori cavi e Sky Q Plus: il servizio che include Multiscreen Wireless, per vedere l’abbonamento Sky, i programmi on demand e le tue registrazioni sulle altre TV di casa, e Sky HD, per vedere oltre 60 canali Sky e migliaia di titoli on demand con la qualità di visione dell’Alta Definizione su Sky Q Platinum e Sky Q Mini .

Oltre a questo rimane disponibile l’app Sky Go per i clienti Sky Q che permette di vedere Sky in casa e fuori casa e vivere il mondo di Sky Q su tablet e smartphone.

Requisiti per attivarlo

Sky Q non richiede di avere a casa una connessione particolarmente veloce ADSL o Fibra, infatti la velocità minima consigliata in download è di 2Mbit/s che serve solamente per la visione dei canali del pacchetto Sky mentre per il collegamento lo Sky Q Platinum e Sky Q Mini la connessione avviene tramite la connessione wireless a 5GHz (viene creata una rete privata) del decoder Platinum che arriva dal satellite senza quindi influire in alcun modo sulla banda della connessione di casa. Il router ci serve solo come check-point per verificare che il nostro Sky Q Mini appartenga alla nostra rete domestica e non quella di un vicino per esempio.

Sky Q Platinum si collega alla TV tramite cavo HDMI, mentre i dispositivi Sky Q Mini si possono collegare tramite cavo HDMI o presa SCART e per l’attivazione il tecnico effettuerà la verifica della connessione e dell’impianto in generale per posizionare e adattare al meglio i componenti dell’ecosistema. Si occuperà in seguito di collegare Sky Q Platinum alla parabola e alla TV principale, e Sky Q Mini alle altre TV di casa.

Per evenienza c’è la possibilità di inserire un booster per la connessione tra i decoder che appartengono all’ecosistema Sky Q per case di grandi dimensioni, uno o più a seconda delle esigenze; questo fa parte dell’installazione e se ne occuperà il tecnico.

Visione multipiattaforma

Tramite il  Multiscreen Wireless, incluso nel servizio Sky Q Plus, è possibile guardare i pacchetti inclusi nell’abbonamento Sky, i programmi on demand e le tue registrazioni sulle altre TV di casa con Sky Q Mini.

Al momento dell’attivazione si si può scegliere di avere fino a 4 Sky Q Mini e vederne fino a due in contemporanea con programmi diversi oltre alla TV principale. Inoltre grazie a Sky Go per i clienti Sky Q, quando sei collegato alla rete di casa, potrai vedere Sky contemporaneamente anche su due dispositivi mobili, mentre fuori casa con dati mobili senza connessione Wi-Fi è possibile utilizzare un solo dispositivo per volta.

Le funzioni di Sky Q che ci hanno colpito

Rispetto al tradizionale box My Sky HD, questo nuovo modo di vedere la televisione di casa, senza troppe novità mai viste prima ma con le funzioni giuste che al giorno d’oggi diventate fondamentali per l’utente ci ha dimostrato di essere un vero e proprio sistema di visione innovativo, giovane e intuitivo.

Visione continua

E’ possibile uscire di casa e riprendere la visione del programma che stavamo vedendo allo stesso minuto nel quale abbiamo interrotto, questo fa parte del concetto di “fluid viewing” introdotto in Inghilterra. La visione continua non vale solamente per l’ambiente in-home quindi all’interno dell’ambiente domestico ma anche uscendo dalla rete domestica, quello che cambia è che non sarà possibile guardare per esempio i canali del digitale terrestre (non di Sky) fuori casa.

Dopo la registrazione di un programma televisivo è possibile portare sul proprio smartphone il contenuto che sarà poi disponibile per 48 ore (questione legata ai diritti), questo il valore aggiunto di questa piattaforma che prima non esisteva con i vecchi decoder.

Ricerca

Basta avere in mente il nome di un attore, un regista o le iniziali di un titolo di un film per cercare un’evento o un programma. Questo concetto cambia completamente l’abitudine dei vecchi decoder ed è una metodologia intuitiva e veloce, ora si tratta di una ricerca globale.

Per scelta editoriale una volta che è stato scelto un programma in base a dei tag di un film o un evento ci saranno dei consigli automatici da parte del dispositivo.

Trova telecomando

Premendo sulla “Q” nel decoder Sky Platinum è possibile ritrovare il telecomando che suona e a nostro avviso questa è una funzione molto utile e innovativa.

Assistenza

L’assistenza avviene sempre con un tecnico che viene direttamente a casa a verificare eventuali problemi, per un motivo semplice, l’ecosistema è dipendente da molti fattori quali la distanza dei decoder, modifica dell’ecosistema, cambiamento del router.

My Q

Essa è una vetrina editoriale che rappresenta il meglio della visione Sky al momento e dice a colui che sta vedendo la TV in quel momento i programmi consigliati per la sera e in base all’uso che si fa del decoder, si basa sulle ore del giorno e al profilo di visione che non è una media tra le visioni di Sky Q Platinum e gli Sky Mini ma un target unico per ognuno, imparando costantemente.

Menù

Esistono dei menù che sono legati all’on Demand, elementi che si slegano dal contenuto lineare e danno informazioni su quello che si può vedere e scaricare. Per pacchetti come Calcio e Sport per esempio la scelta sarà diversa e verrà proposto prima l’evento in live piuttosto che l’on Demand.

Nell’ambito della musica è stato introdotto Vevo per usufruire del canale direttamente da Sky piuttosto che dalla Smart TV e in futuro verranno introdotte altre app che verranno scelte in editorialmente.

Con l’ecosistema di Sky Q adesso si potra creare un media center per la condivisione di musica e vedere foto tramite l’app di Sky Q.

Sono anche state rivoluzionate le app come Sky TG24 anche adesso vengono visualizzate esattamente come le vediamo su smartphone e tablet.

Implementazioni future

Sarà aggiunta la possibilità di ricerca tramite un tasto di ricerca vocale che servirà oltre che per cercare un film anche per cambiare canale, il tasto si trova già sul telecomando.

Arriverà anche il 4K HDR HLG che andrà ad aumentare la risoluzione e migliorerà il contrasto dinamico dei colori, questa risoluzione sarà disponibile solamente sul TV principale mentre Sky Mini arriva all’HD.

Unito all’ecosistema di Sky Q sarà venduta una soundbar realizzata da Devialet che verrà collegata al box Platinum per ascoltare i contenuti trasmessi con un audio superiore e dettagliato in base a cosa stiamo guardando, gestendo equalizzazioni e livelli sonori in modo automatico tramite un passaggio di informazioni tra i dispositivi.

Commenti finali

La dimostrazione di Sky Q ci ha dato una panoramica e un’idea di innovazione e futuro. Ci ha fatto capire che il concetto di visione dei programmi Sky (e non solo) è cambiata e stiamo parando di un prodotto che imparando da noi utenti riesce a consigliarci cosa guardare rendendo tutto più veloce e presentandoci i contenuti con una grafica user-friendly

Per noi di RecensioneDigitale vale assolutamente la pena cambiare il vecchio decoder My Sky passando al futuro con Sky Q.

Pro
  • Un ecosistema veloce e intuitivo
  • Non serve una connessione ad internet particolarmente veloce
Contro
  • La visione su più schermi grandi è limitata a tre per volta
8.9
Consigliato
Innovazione - 8
Estetica - 9
Funzioni - 9.5
Grafica dei menù - 9
Scritto da
Sono un grande appassionato di informatica, fotografia e grafica digitale. Mi piace testare i nuovi prodotti tecnologici usciti sul mercato.

Dì la tua!

4 0