OnePlus 7, la recensione: un degno successore per il 6T

OnePlus 7 colma il divario tra il OnePlus 6T dell’anno scorso e il 7 Pro di quest’anno, utilizzando due diversi concept, in particolare per il design e la struttura della fotocamera;  vediamo nel dettaglio all’interno della recensione come si comporta il device che si pone come modello dal prezzo “competitivo” e più economico rispetto al fratello maggiore.

Design

Mentre le componenti la fotocamera di OnePlus 7 derivino dal 7 Pro, il design e il display sono quelli OnePlus 6T.

Visivamente, OnePlus 7 sembra quasi identico a OnePlus 6T. La parte anteriore mantiene il notch a goccia, la parte posteriore sembra un ciottolo scivoloso e non c’è jack per le cuffie; non esiste inoltre alcuna ricarica wireless o classificazione IP ufficiale per la resistenza all’acqua. Considerando un prezzo di base inferiore rispetto alla versione Pro non ci lamentiamo affatto.

Schermo

Il display del device è un FHD + da 6,4 pollici che far storcere il naso non essendo corrisposto al glorioso pannello AMOLED Quad HD +, 90Hz che troviamo su OnePlus 7 Pro, ma è comunque un ottimo display; i colori sono incisivi, c’è una discreta gamma di modalità dello schermo (P3, sRGB ecc.), dato che è OLED ottieni neri perfetti e profondi.

Anche l’impronta digitale in-display è stata migliorata rispetto a quella del predecessore che risultava spesso lenta, non ci ha mai deluso.

Prestazioni

Gli smartphone OnePlus dai primi modelli che già erano ben equipaggiati, sono sempre stati alimentati dall’ultimo processore di Qualcomm, mentre la continuazione di questa tendenza non è mai stata in dubbio per il Pro di fascia alta, c’era la possibilità che avremmo potuto vedere OnePlus 7, modello più economico con una CPU di fascia media, per fortuna non è così!

OnePlus 7 integra lo stesso processore Snapdragon 855, abbinato a 6GB o 8 GB di RAM. Il risultato è un telefono che nei miei test è risultato proprio in cima ai nostri attuali test di benchmarking, contendendo il vantaggio contro iPhone XS e ovviamente OnePlus 7 Pro.

Come ci si aspetta da uno smartphone con questo chipset è molto veloce,infatti OnePlus ha sempre assicurato ai suoi smartphone tanta ma tanta fluidità e velocità in generale, e questo è sicuramente il caso.

Lo spazio di archiviazione inizia con un generoso 128 GB, e si arriva anche ai 256 GB, quelli del modello che abbiamo recensito con il quale non siamo mai andati oltre il 30% di uso totale della memoria nonostante tanti video foto ecc in generale, forse anche grazie ai molti dati salvati in cloud. Come al solito con i telefoni OnePlus, non esiste spazio di archiviazione espandibile ma con così tanto spazio interno per il prezzo, la maggior parte degli utenti non dovrà preoccuparsi che diventi un limite.

Software

Molte di queste prestazioni provengono dal sistema operativo Oxygen, che rimane la mia reskin preferita di Android; ciò è in parte grazie a quanto fedelmente ombreggia la visione di Google sull’esperienza utente Android, rafforzata da alcune aggiunte intelligenti migliorie che elevano le cose in termini di convenienza e flessibilità.

Alcune delle ultime funzionalità sono anche alcune delle più memorabili, con la registrazione dello schermo integrata ora nativamente a bordo, la modalità Zen per bloccare completamente le notifiche per periodi di 20 minuti e la nuova modalità Fnatic, che libera le risorse del telefono per garantire che il tuo l’esperienza di gioco è fluida come può essere.

Fotocamera

La fotocamera principale sul retro di OnePlus 7 è dotata di un sensore Sony IMX586 da 48 megapixel; è diventato un componente molto popolare su molti attuali telefoni di fascia medio-alta, il che significa che le sue capacità dipendono dalla capacità di OnePlus di fornire software competente per integrare l’hardware da utilizzare.

Nonostante il numero di megapixel, OnePlus 7 scatta immagini fisse da 12 megapixel per impostazione predefinita attraverso un processo chiamato “binning pixel”. Fondamentalmente, tratta quattro pixel standard come un pixel grande, consentendo più luce per l’uso negli scatti da 12 megapixel risultanti che cattura.

Ovviamente, un occhio acuto noterà che la parte posteriore del 7 è priva della terzo sensore presente invece nel 7 Pro. Troviamo invece solo un sensore di profondità da 5 megapixel che accompagna quello principale da 48 MP.

Nel complesso, la qualità delle immagini è ottima e, purché ci si adatti alla mancanza di versatilità rispetto al modello Pro, è un decente cameraphone a tutto tondo. Parliamo di un netto miglioramento rispetto alla 6 e alla 6T, che a loro volta hanno già dimostrato una gestione delle immagini più competente da parte del team fotografico di OnePlus.

Per quanto riguarda le riprese in condizioni di scarsa illuminazione, le capacità di acquisizione di OnePlus 7 sono state senza dubbio migliorate (presumibilmente tramite modifiche al software) dal lancio iniziale di OnePlus 7 Pro, dove la fotocamera da 48 megapixel lasciava molto a desiderare. C’è ancora rumore e grana nelle aree più buie, ma è molto meno invasivo, mentre la conservazione dei dettagli è sorprendentemente buona.

Le cose, per la maggior parte, migliorano ancora di più quando attivi la modalità Nightscape del telefono (potete vedere un esempio nelle foto in basso). 

Autonomia

All’interno di OnePlus 7 suo c’è una batteria da 3700 mAh che utilizza la stessa tecnologia Fast Charge che abbiamo visto per le altre generazione di OnePlus .

La grande batteria del telefono è stata in grado di farmi passare due giorni di uso regolare anche durante i miei viaggi di lavoro e svago all’estero tra Copenaghen, Barcellona e Parigi con uso intendo di Maps e continua rete 4G+ con una durata che si è limitata in questo caso alla giornata.

Conclusione

Per chi sta cercando uno smartphone con tutte le funzioni di ultima generazione OnePlus 7 monta un chipset di ultima generazione, ma non ha tutte le funzioni di un top di gamma di recente produzione. È molto simile a OnePlus 6T, quindi se state cercando un dispositivo che racchiuda tutte le ultime novità dovrete prepararvi a spendere di più, detto questo non vi lascerà a bocca asciutta per quando riguarda l’uso quotidiano.

Foto

Pro
  • Oxygen OS ci convince sempre
  • Notch ben posizionato
  • Ottima durata della batteria
Contro
  • Non è resistente all'acqua
  • Niente ricarica wireless
  • Fotocamera non all'altezza della versione Pro
8.7
Ottimo
Schermo - 9
Prestazioni - 9
Design - 8
Autonomia - 9
Fotocamera - 9
Qualità/prezzo - 8
Scritto da
Sono un grande appassionato di informatica, fotografia e grafica digitale. Mi piace testare i nuovi prodotti tecnologici usciti sul mercato ed è per questo che il 27 maggio 2017 ho deciso di aprire RecensioneDigitale.it

Dì la tua!

1 0