Come assemblare un PC da gaming per il 2018: i nostri consigli

L’acquisto di un nuovo PC da gaming può rivelarsi complicato se non si hanno le idee ben chiare; è importante saper scegliere il giusto hardware per creare un computer performante, che possibilmente duri almeno un paio d’anni (sì, è difficile da dire perché le tecnologie sono sempre in evoluzione) e che renda giustizia all’investimento.

Decidere di comprare un computer da gaming è un investimento importante in questi tempi finanziariamente difficili. Un PC capace di far fronte alle ultime versioni per almeno 18 mesi avrà un costo a partire da 700 €; qualunque prezzo si decida di pagare, la ricerca comporterà una serie di decisioni impegnative e compromessi.

Sia che tu stia acquistando un PC preassemblato, da rivenditori specializzati che realizzano PC in base alle specifiche che gli richiediamo, o vuoi assemblare il tuo computer a mano, ecco i nostri suggerimenti per ogni gamma di budget.

Processore (CPU)

Le tue scelte qui sono fondamentalmente tra due produttori: AMD e Intel.

AMD sarà una buona scelta soprattutto per quanto riguarda il budget, dato che Intel spesso propone processori troppo cari e come qualità/prezzo inferiori alle controparti AMD.
Una buona scelta è l’AMD Ryzen 3 1300X, che è in grado offrire prestazioni di alto livello ad un prezzo contenuto.

Con un budget superiore la scelta passa nella direzione opposta; in media, i giochi hanno requisiti specifici che vengono meglio soddisfatti dai processori Intel.
Sceglieremmo quindi i3 8100 a livello di budget più contenuto e un i5 7600k per un livello intermedio.

Spendere un sacco di soldi non significa necessariamente ottenere prestazioni migliori.

Il nostro consiglio quindi è quello di puntare su un Intel se il budget di spesa lo permette. La migliore CPU di fascia media a nostro avviso è l’i5 7600″.
Con i soldi risparmiati sulla CPU possiamo puntare ad una GPU (scheda video) di qualità superiore o in un po’ di RAM extra.

Aumentando un pochino la spesa suggeriamo anche una CPU Intel Core i5 7400 a 3.00GHz Socket 1151 e aumentando ulteriormente il prezzo passiamo a una CPU Intel Core i7 7700 a 3.60GHz Socket 1151 8MB-

Ovviamente se non c’è un limite di spesa e volete il massimo raccomandiamo un processore i7, magari l’i7 7820X o l’i7 8700K.

Possiamo anche parlare di i9 ma andiamo a duplicare prezzo e prestazioni.

Memoria di sistema (RAM)

È nella memoria RAM che ogni PC conserva i programmi in esecuzione e i videogiochi moderni richiedono molta attenzione a questa componente del PC.  Secondo il sondaggio hardware di Steam, quasi la metà degli utenti partecipanti ha ancora 8 GB che comunque sono abbastanza per soddisfare i requisiti minimi di sistema per le nuove uscite. L’ideale sarebbe un upgrade ad almeno 12 GB su una nuova build.

La RAM è uno dei componenti più facili ed economici da aggiornare, quindi a meno che tu non abbia intenzione di creare un PC basato solo su memoria RAM puoi lasciare anche un banco vuoto per implementazioni future,

8GB è sicuramente il minimo assoluto

Sarebbero preferibili 16 GB, ma i prezzi della RAM sono davvero alti. Non ci sarebbe alcun bisogno di più di 32 GB  almeno che non si debba lavorare su editing foto/video o su produzioni musicali professionali.

E’ bene acquistare sempre RAM a coppie in modo da poter sfruttare il leggero miglioramento della velocità ottenuto dall’abilitazione dell’accesso a doppio canale e la scelta in questo caso può ricadere sulle DDR4 a 2133 MHz

Per un PC economico consigliamo la RAM DDR4 2133MHz Corsair Vengeance LPX da 16 GB (2×8 GB), per le versioni intermedie la RAM DDR4 CL16 Patriot V4 da 16 GB 3000 MHz.

Scheda video

Ancora una volta ci sono due opzioni di produttore: AMD o Nvidia, con quest’ultima la scelta più popolare tra i giocatori. Potrebbero esserci differenze di rendimento piccole tra i marchi, ma è molto più importante pensare a ciò che si vuole personalmente e cosa ci si può permettere dalle prestazioni grafiche del proprio computer.

Se dovessimo dividere le GPU per budget, parleremmo di economiche, intermedie e avanzate, in pratica parleresti di giochi in esecuzione a 1080p, 1440p o 4K. Se dovessimo seguire la guida degli utenti di Steam, l’85% dei quali opta per Nvidia, probabilmente parleremmo della 1050 Ti, 1070 e di qualsiasi altra versione della 1080 che può soddisfare le esigenze.

Nella fascia bassa,si può ottenere 60fps costantemente con impostazioni elevate, in particolare con giochi che si adattano bene all’hardware, il che è più comune che mai per le versioni PC di grandi dimensioni. In realtà qualsiasi cosa diversa dai nuovi giochi DX12 funzionerà perfettamente su un 1050 Ti, a patto che si mantenga la risoluzione 1920×1080. Nella fascia intermedia, il 1070 coprirà la maggior parte dei casi, permettendoti di far andare questi giochi con le impostazioni più alte a 1080p o di spostarsi nel regno dei monitor 1440p. Puoi anche permetterti le attuali VR di realtà virtuale e persino i frame rate 4K, a scapito di scendere sotto i 60fps per quest’ultimo.

Una GPU come la 1080 Ti è davvero necessaria solo se stai cercando di far partire i giochi con le impostazioni più alte possibili e non ti accontentarti di scendere sotto i 60fps per giocare senza lag

La nostra scelta ricade su AMD RX 560 da 4 GB per un budget ridotto, una Nvidia GTX 1060 da 6 GB per un PC  intermedio e una Nvidia GTX 1080 da 8 GB per una fascia alta.
Salendo ulteriormente di prezzo possiamo consigliare GeForce GTX 1050 Ti StormX da 4 GB o il la più costosa GDDR5 GeForce GTX 1060 JetStream da 6 GB.

Archiviazione

Oramai non serve più un hard disk drive (HDD) eccezionale. Al giorno d’oggi, le unità a stato solido (SSD) stanno diventando sempre più importanti, solitamente utilizzate in combinazione con un HDD. L’accesso allo storage SSD è più rapido, quindi molti utenti archiviano il loro sistema operativo e le app e i giochi più comunemente usati su un SSD, mentre tutte le altre cose su un HDD (foto, documenti ecc).

Idealmente il rapporto tra HDD e SDD dovrebbe essere 75/25, ma con gli SSD vale la pena di spendere qualcosina in più per prestazioni di alto livello

Facendo qualche  sulle prestazioni per trovare l’hard disk migliore si può spendere quello che rimane del budget su un HDD da 2TB. Nel 2018, il sistema operativo e le app principali possono occupare 250 GB, e questi dovrebbe essere su un SSD, assieme ai giochi più frequentemente utilizzati. I videogiochi stanno migliorando notevolmente con l’utilizzo degli SSD, per risparmiare spazio in abbondanza per MMO o giochi di ruolo relativamente corti (poche ore di gioco).

A nostro avviso un SSD che offre buone prestazioni è probabilmente il più grande contributo per fare la velocità che ormai è fondamentale ad un sistema operativo e quindi in generale ad un PC.

Meglio non scendere 120 GB, lo spazio ideale è 250 GB e ormai non sono troppo costosi.
Oggi sono disponibili due tipi di SSD: SATA e NVMe, la seconda tipologia è molto meglio nel complesso. 

Consigliamo un SSD Kingston A400 da 240 GB, eventualmente integrato con un HDD BarraCuda di Seagate.

Conclusione

Quindi questi sono gli elementi chiave che vanno considerati per assemblare un PC da gaming. Ovviamente, se stai assemblando un PC da zero, dovrai anche pensare a una scheda madre di un buon valore, un alimentatore (almeno 650w e non spendere meno di 50 €) e un buon case (meglio senza ventola incorporata). Con PC con specifiche più elevate, una ventola aggiuntiva per CPU potrebbe anche essere una buona idea. Posiamo consigliarvi Masterbox Master 3 Lite o Hyper 212x di Cooler Master.

Le nostre migliori configurazioni

Economico

  • processore: AMD Ryzen 3 1300X CPU
  • 12GB RAM
  • scheda video: AMD RX 560
  • archiviazione: 250GB Crucial MX500 SSD

Intermedio

  • processore: Intel Core i5 (7400 or 7600)
  • 16GB RAM
  • scheda video : 6GB Nvidia GTX 1060 o Palit GeForce GTX 1050 Ti StormX 4GB
  • archiviazione: 256GB Samsung PM961 SSD

Top

  • processore: Intel i7 8700K
  • 32GB RAM
  • scheda video: 8GB NVIDIA GTX 1080
  • archiviazione:  512GB Samsung SM961 SSD
Scritto da
Sono un grande appassionato di informatica, fotografia e grafica digitale. Mi piace testare i nuovi prodotti tecnologici usciti sul mercato ed è per questo che il 27 maggio 2017 ho deciso di aprire RecensioneDigitale.it

Dì la tua!

3 0