E3 2018 – Bethesda sbanca

Dopo aver seguito con trepidazione la lunga conferenza Microsoft di ieri sera, sta notte si e` data da fare Bethesda annunciando un sacco di titoli, nuovi e vecchi, e dando anche un sacco di spiegazioni di titoli già annunciati.

Rage 2

Ambientato in un mondo post-post apocalittico dove la natura ha già ripopolato il mondo, Rage 2 sembra spingere nella direzione di Mad Max più che il vecchio Rage. L’ambientazione sembra piuttosto curata, le abilità del personaggio e lo shooting sembra molto preso da Doom ed i veicoli molto ispirati. Purtroppo è stato mostrato un trailer piuttosto scarno, ci si aspettava di più da un titolo già anticipato, ma ciò che ci è stato mostrato è piuttosto buono.
Di sicuro Rage 2 sarà nel nostro campo visivo per un po’ di tempo anche se non ci aspettiamo niente di che.

The Elder Scrolls – Legends

Un piccolo ritaglio di serata è stato dato anche a The Elder Scrolls – Legends, il gioco di carte basato sulla mitica saga dei The Elder Scrolls. A parte l’annuncio di una nuova grafica e l’adozione delle maggiori console (inclusa la Nintendo Switch) non molto è stato detto.
Ci aspettiamo di sicuro un picco di utenza per questo gioco un po’ sottovalutato quando uscirà questo nuovo aggiornamento, ma purtroppo rimarrà, a nostro parere, sempre abissato dal maestoso Hearthstone.

The Elder Scrolls Online

Anche The Elder Scrolls Online riceve i suoi aggiornamenti, nella forma di due dlc molto interessanti. Non avendolo mai giocato non vogliamo sbilanciarci, ma dalle parole dell’oratore ci è sembrato un bel po’ di contenuti, anche se mirati ovviamente ai fan della serie. Niente di nuovo sotto il sole fin’ora.

Doom eternal

Molto a sorpresa l’annuncio di Bethesda per Doom Eternal, il successore di Doom. Non ce lo aspettavamo di sicuro ma è comunque una lauta sorpresa. Violenza e putridume rimangono comunque un caposaldo del titolo anche se non ne sappiamo ancora più di tanto.

Prey

Un anno dall’uscita di Prey, un dlc gratuito si fa strada all’orizzonte. Sembra davvero interessante, dovrebbe essere una vista leggermente più arcade o roguelike al genere, ma comunque ci ha interessato parecchio. Mooncrash ci vedrà nei panni di un pover’uomo il cui unico scopo è quello di scappare dalla luna. Sembra che la maggior dose di divertimento sarà il morire, ricominciare, morire e riprovare continuamente a battere il livello riuscendo a migliorarsi sempre più, un survival molto tosto. Ancora, davvero interessante, vedremo più avanti se ne varrà la pena.

Wolfenstein – Youngblood (2019)

Nuovo dlc per Wolfenstein – The New Colossus in arrivo. Non molto è stato detto, se non che prenderemo i panni di due gemelle per combattere la minaccia nazista. Speriamo che possa portare una buona nuova storia e ci spieghi di più del mondo di Wolfenstein.

Fallout 76 (14 11 2018)

E finalmente nella conferenza entra il mitico Todd che immediatamente ci sbatte in faccia il nuovo Fallout, Fallout 76. Molte informazioni sono state date a questa conferenza e speriamo che non ce ne sia scappata neanche una. Per iniziare è stato annunciato che Fallout 76 sarà completamente multiplayer, un po’ come è stato per The Elder Scrolls Online ed avrà un mondo 4 volte la grandezza di Fallout 4, con tutti gli elementi multiplayer che ci si può aspettare da un gioco del genere. PvP, PvE, costruire villaggi e avamposti per giocare con i propri amici. Questo Fallout sembra davvero promettente e a quanto pare gli sviluppatori, non avendo troppa esperienza nel settore multiplayer hanno dichiarato immediatamente di adottare una soluzione con server dedicati che avrà anche una fase iniziale di Beta testing.
Oltre a questo è stato detto che perfino la grafica sarà molto migliorata, vi saranno molti più dettagli e l’introduzione di nuova fauna e flora. Ah ci siamo dimenticati, sarà ambientato in West Virginia, il che lo rende davvero interessante come location.
In conclusione questo annuncio ci ha lasciati davvero a bocca aperta perchè era proprio quello che molti fan volevano. Per noi Fallout 76 sarà un insta-buy di sicuro.

The elder scrolls – Blades

Titolo molto inaspettato è di sicuro quello di The Elder Scrolls – Blades, versione mobile dell’amata saga The Elder Scrolls. A parte il fatto che sarà completamente un RPG, senza stupidaggini punta e clicca, questa nuova tendenza degli sviluppatori di lanciare saghe molto famose su mobile ci ha davvero interessato. The Elder Scrolls – Blades sarà molto interessante come titolo ma non ci aspettiamo niente di interessante da esso. Probabilmente un passatempo per molti.

Starfield

Ed ecco che arriviamo alle chicche fine presentazione. Starfield, completamente nuova saga dopo 25 anni per Bethesda. A parte lo scarno trailer non sappiamo davvero cosa aspettarci. Ci vorrà molto tempo prima di vederne qualche cosa di interessante, probabilmente il prossimo anno sempre all’E3 ma sembra davvero interessante. Magari ambientato nello spazio? Chi lo sa.

The elder scrolls VI

E finalmente per concludere la nottata in bellezza è stato annunciato The Elder Scrolls VI. Non si sa niente a parte questi magnifici 30 secondi di vista dall’alto. Sembra molto curato graficamente anche se probabilmente è all’inizio del suo sviluppo dato che è stato detto chiaramente che prima di questo nuovo capitolo della serie The Elder Scrolls, verrà rilasciato Starfield.
Non vediamo l’ora di risentire parlare di The Elder Scrolls da Bethesda, speriamo il più presto possibile!

Scritto da
La mia passione per l'informatica è rivaleggiata solamente da quella dei videogiochi. Pensi ad un gioco? Di sicuro l'ho già finito.

Dì la tua!

0 0