Wiko View 4, la recensione: batteria super a basso costo

Da ormai qualche mese l’azienda franco-cinese ha messo in vendita il Wiko View4, sostituendo il predecessore View3 sia per design ma soprattutto per la durata. In questa recensione vedremo come Wiko continua ancora con il suo obiettivo: soddisfare le esigenze degli utenti ad un prezzo ragionevole.

CONFEZIONE

All’interno della confezione troviamo un cavo USB-microUSB, un alimentatore 5V/2A e un paio di cuffie in-ear di qualità sufficiente. Peccato l’assenza di una cover, sarebbe stata molto gradita su questo smartphone.

ERGONOMIA E DISPLAY

Le dimensioni di questo smartphone sono 165.7 x 75.8mm, con uno spessore di 8.85 mm. Lo smartphone è interamente fatto in plastica. Sul lato destro sono presenti il bilanciere del volume e il tasto di accensione, mentre sul lato sinistro abbiamo il tasto per l’Assistente Google. La scocca posteriore è realizzata in policarbonato, mi piacciono gli effetti cangianti in base alle condizioni di luce, offrendo la sensazione di avere tra le mani un prodotto premium. La vibrazione è corposa e può non piacere a tutti. Purtroppo non è presente un riconoscimento d’impronta digitale, quindi si dovrà fare affidamento al riconoscimento facciale 2D.

Il display è un IPS da 6,52″ HD+(720 x 1600 pixel) in formato 20:9, caratterizzato da un piccolo notch a goccia sul lato superiore. Lo schermo è luminoso e la scelta del formato è stata una buona idea, rende lo smartphone alla moda e piacevole in ogni condizione.

BATTERIA

Lo spessore del Wiko View 4 è causato da un’ampia batteria da 5.000 mAh che garantisce utilizzi per lunghissimi periodi. Infatti essa garantisce 2 giorni completi di autonomia con una singola carica e con un utilizzo abbastanza intenso. Non immagino quanto possa durare con un utilizzo blando! C’è un piccolo difetto in tutto questo: il vecchio connettore microUSB non è veloce quindi consiglio di caricarlo di notte oppure da spento se avete particolarmente fretta.

HARDWARE E SOFTWARE

Il processore del Wiko View 4 è un MediaTek MT6762D octa-core da 1.8GHz, con ben 3 GB di RAM e memoria interna da 64 GB espandibile con microSD fino a 256 GB. La connettività è sufficiente: connettività LTE fino a 300 Mbps, Wi-Fi b/g/n monobanda e manca l’NFC. Non manca però il led di notifica e la radio FM. L’audio è mono e suona bene. Tutto sommato questo processore di fascia medio/bassa si comporta bene per un utilizzo quotidiano. Non ci si può aspettare il massino per giochi di un certo spessore ma se non si hanno pretese, è accettabile.

Il software è buono ma con qualche difetto. Aggiornato ad Android 10, il software è semi stock, con delle integrazioni realizzate da Wiko. Lo sblocco facciale non è fulmineo (bisogna aspettare qualche secondo) e la luminosità automatica non sempre funziona a dovere. Non viene aggiornato con frequenza. Manca il supporto per i contenuti in streaming in HD e nel multitasking le prestazioni sono solo discrete. Se si vuole aumentare leggermente le prestazioni, consiglio di utilizzare versioni Lite delle app (Facebook Lite e Maps Go ad esempio) e disattivare tutte le animazioni.

FOTOCAMERA

Wiko View 4 è dotato di una tripla fotocamera: una principale da 13 megapixel, una grandangolare da 5 megapixel e un sensore da 2 megapixel per l’effetto bokeh. In buone condizioni di luce, la qualità degli scatti è generalmente buona. Consiglio di tenere l’HDR auto e il riconoscimento AI attivato. Certamente i dettagli non sono eccellenti come la perfezione cromatica, ma di certo chi compra questo smartphone non lo sceglie per questo comparto. Con meno luce, sia al chiuso che all’esterno, la qualità cala drasticamente. La fotocamera grandangolare non è male ma consiglio di usarla solo se vi interessa scattare foto di famiglia. La fotocamera frontale da 8 megapixel è ok.

Ok riguardo la qualità dei video, c’è la possibilità di registrare fino a1080p. Durante una ripresa però bisogna cercare di stare fermi con le mani. Si possono fare video in FullHD anche dalla fotocamera grandangolare ma la qualità diminuirà di conseguenza.

PREZZO

Wiko View 4 è disponibile in 3 colorazioni a 159,99 €, un prezzo onesto e più basso rispetto a quello dello scorso anno. Forse con quella cifra fa molta concorrenza con altri brand ma se trovate qualche offerta vantaggiosa… Prendetelo immediatamente!

CONCLUSIONI

All’inizio ero scettico ma poi la batteria mi ha fatto cambiare idea. Wiko View 4 è pensato per chi ha bisogno di uno smartphone che non lo lascerà mai a secco di batteria, godendosi anche qualche film durante un lungo viaggio grazie al suo ampio display. Bisogna scendere a qualche compromesso, questo è chiaro, ma a quel prezzo è davvero un buon telefono!

Per altre recensioni, visita la categoria Recensioni sul nostro sito Web, oppure seguici sui social Instagram e Facebook.

Condividi l'articolo:
Pro
  • Ampio display
  • Batteria super
  • Design alla moda
Contro
  • Connettore Micro USB
  • Software può essere migliorato
  • Fotocamere
  • Una cover nella scatola sarebbe stata gradita
7.4
Discreto
Confezione - 6.5
Ergonomia - 7
Display - 8
Batteria - 10
Hardware e Software - 6.5
Fotocamera - 6
Prezzo - 7.5
Scritto da
Studente universitario di Ingegneria Informatica, appassionato di tecnologia e modding.   - Un bug non è mai solo un errore. Rappresenta qualcosa di più. Un errore nel modo di pensare -

Dì la tua!

1 0