Tamron 18-400mm f/3.5-6.3 Di II VC HLD, la recensione: obiettivo dalle dimensioni compatte e dal lungo range focale

Tamron, negli ultimi anni si è specializzata nella realizzazione di obiettivi super-zoom, in questa recensione parleremo del Tamron 18-400mm f/3.5-6.3 Di II VC HLD che abbiamo avuto l’opportunità di provare per qualche settimana in varie situazioni.

Specifiche tecniche

Iniziamo con una rapida panoramica delle specifiche dell’obiettivo. Questa lente è disponibile solo per fotocamere Nikon e Canon APS-C, io l’ho testata su una canon 7D Mark II.

Il super-zoom Tamron 18-400mm è un obiettivo ad apertura variabile, ciò significa che a 18 mm, l’apertura massima (apertura massima) è f /3.5 e arrivando ai 400 mm, l’apertura massima è f/6.3 che è un valore piuttosto alto che lo rende piuttosto “buio” ma grazie alla stabilizzazione (compensazione delle vibrazioni) si riesce a scattare a tempi abbastanza lunghi e ottenere una buona esposizione.

L’obiettivo ha un motore autofocus HLD che è veloce e silenzioso per essere un obiettivo consumer venduto ad un prezzo “accessibile”.  La stabilizzazione delle immagini VC standard di Tamron, prima citata consente di ottenere scatti più nitidi mentre si tiene in mano a lunghezze focali più lunghe. L’obiettivo per quanto dice Tamron è tropicalizzato per l’umidità, io personalmente l’ho utilizzato in ambienti umidi (in un bosco) e non si sono verificati problemi.

[Not a valid template]

La distanza minima di messa a fuoco, importante soprattutto se si vuole provare a fare le immagini macro, è di 45 cm. Sono rimasto soddisfatto dal risultato delle macro, riescono bene.

Se si utilizzano un filtro, ad esempio un polarizzatore circolare, il diametro è di 72 mm. L’obiettivo pesa 710 grammi e riguardo alle dimensioni senza entrare troppo nel dettaglio devo dire che ha una compattezza incredibile che lo fa stare (assieme ad un corpo macchina) anche in borse per reflex entry level.

Per chi è adatto

Sicuramente amatori che si vogliono avvicinare al mondo della fotografia per cambiare il classico e monotono 18-55 kit,  appassionati o fotografi dilettanti che viaggiano ma non vuole portare più di uno o due obiettivi, questo Tamron 18-400 potrebbe essere la scelta adatta al range di prezzo in cui viene venduto.

Con una lunghezza focale di 18-400 mm, potrebbe non essere necessario cambiare l’obiettivo, tranne in una situazione di interni bui, quando è necessario il flash o un’apertura ampia (es.  Tamron 17-50 2.8).

Questo obiettivo è ottimo anche per genitori che vogliono fotografare alle recite dei figli o durante partite di calcio/basket (per una qualità amatoriale ma buona).

Prestazioni

La dimensione di questo obiettivo è veramente contenuta, sono rimasto davvero sorpreso da quanto fosse piccolo, dato che normalmente anche obiettivi con un range di focali più corto pesa di più e occupa più spazio. Tenere in mano questo obiettivo per quasi una giornata intera non è stato troppo “doloroso“. 

Una cosa che ancora non mi so spiegare è la difficoltà di zoomare oltre 200mm per raggiungere la lunghezza focale di 400 mm, ad un certo punto sembra che si blocchi e perda la regolarità del movimento quindi bisogna ruotare ancora il polso in maniera differente.

All’estremità più lontana dell’obiettivo, si nota una certa morbidezza dell’immagine (perdita di dettaglio) specialmente quando l’apertura è completamente aperta, ad esempio 400mm a f/6.3, ritagliando troppo durante la post-produzione la si può notare leggermente

Foto scattate con l’obiettivo

Conclusione

Sono tante le cose che ci piacciono e che ci convincono di questo Tamron 18-400. In primis le dimensioni ridotte e la lunghezza focale supe-zoom che lo rendono una lente molto pratica da avere nella borsa. 

Pro
  • Dimensioni contenute
  • Ottimo range di lunghezze focali
  • Stabilizzazione (VC) ottima
  • Leggero
Contro
  • Un pò di morbidezza nei bordi
  • E' tendenzialmente "bloccato" quando si zooma dopo i 200mm
9.2
Super
Dimensioni - 10
Qualità costruzione - 9
Qualità foto - 8
Qualità/prezzo - 9
Range focale - 10
Scritto da
Sono un grande appassionato di informatica, fotografia e grafica digitale. Mi piace testare i nuovi prodotti tecnologici usciti sul mercato ed è per questo che il 27 maggio 2017 ho deciso di aprire RecensioneDigitale.it

Dì la tua!

1 0