Samsung Galaxy Buds +
Samsung Galaxy Buds +

Samsung Galaxy Buds+, la recensione: le in-ear wireless dal suono ricco e piacevole

Ultimo aggiornamento:

Oggi vorrei descrivere le mie impressioni sulle nuove cuffie wireless di Samsung, le Galaxy Buds +. Estremamente curioso di confrontarle con le mie care  “vecchie” Buds, che mi accompagnano quotidianamente da ormai più di un anno.

Le nuove Buds+ non sono rivoluzionarie dal punto di vista estetico, non ci sono differenze sostanziali. Ma cambia solamente il tipo di colorazione che è diventata da opaca a lucida.
La scatola e gli accessori sono identici al modello precedente, ed all’interno della confezione troviamo:

  • 4 copri auricolari
  • 4 alette auricolari
  • 1 cavo USB di tipo C
  • Scatola di ricarica
  • Galaxy Buds +
  • Guida Rapida

Tutte le componentistiche risultano di ottima fattura e sono esteticamente molto gradevoli alla vista ed al tatto.
Sono disponibili le colorazioni Blue, Bianco, Nero e Rosso.

Specifiche tecniche 

Dal punto di vista tecnico Samsung e AKG hanno fatto un ottimo lavoro , infatti ci sono state molte ed importanti migliorie.

Audio e qualità del suono

In questo modello abbiamo un altoparlante dinamico a 2 vie, composto da woofer + tweeter, che migliorano sensibilmente la qualità dell’audio in tutto lo spettro sonoro.
Il suono risulta apprezzabilmente più ricco e piacevole da ascoltare, anche per periodi di tempo prolungati. In aggiunta tramite l’applicazione Galaxy Wearing è possibile equalizzare il suono mediante dei profili pre impostati, ottenendo un esperienza piacevole con qualsiasi tipo di brano musicale.

Microfono e suono ambientale

Si aggiunge un microfono esterno, ottenendo così un trio composto da 2 microfono esterni ed uno interno. Una combinazione che migliora sensibilmente la qualità delle chiamate vocali. Troviamo anche l’aggiunta della possibilità di variare l’intensità del suono ambientale. Che può essere amplificato per non isolare completamente l’utente dal mondo circostante.

Autonomia

Dal punto di vista dell’autonomia hanno effettuato un enorme passo in avanti , si passa dalle 6 ore  di utilizzo alle 11 ore . Questo grazie alla batteria maggiorata che passa da 58 a 85 mAh, inoltre si è migliorata la velocità di ricarica, con soli 3 minuti di carica si ottiene un autonomia di circa 60 minuti!
Il case fornisce un’ulteriore ricarica completa, nonostante le stesse dimensioni della versione precedente, arrivando ad una durata di 22 ore di autonomia totale. Le tempistiche costate scendono nel caso delle chiamate vocali, arrivando a circa 8-9 ore di autonomia per carica.
Inoltre è stata aggiunta la possibilità di ricaricare le cuffie anche tramite ricarica Wireless con certificazione Qi. Supportando così anche la ricarica mediante ricarica wireless inversa supportata da dispositivi come S10, Note 10 e S20.

Connettività e Galaxy Wearing

Le Samsung Galaxy Buds si integrano perfettamente con l’applicazione Galaxy Wearing. Tramite la quale possiamo impostare dei profili sonori per migliorare l’esperienza audio oppure regolare il suono ambientale. Inoltre ci fornisce le informazioni relative allo stato di carica delle singole cuffie e del case che le contiene.  Si possono anche personalizzare le gesture mediante il numero di tap alle cuffie per passare al brano successivo, regolare il volume o attivare l’assistente vocale.  Le Samsung Galaxy Buds + si integrano anche con il sistema IOS rispetto al modello precedente.


Le cuffie utilizzano la tecnologia Bluetooth 5.0 per collegarsi ai dispositivi, risultando stabile anche durante il passaggio tra vari dispositivi come smartphone, notebook e smart watch.
E’ stata aggiunta anche l‘eliminazione della latenza durante le fase di Gaming e l’ avvio rapido delle app utilizzate di frequente.

Utilizzo quotidiano delle Samsung Galaxy Buds +

Nell’utilizzo quotidiano devo dire che mi hanno colpito e completamente soddisfatto. La comodità di queste cuffie in-ear è pressoché identica alla versione precedente , ma il non dover ricaricare le cuffie per un’ intera giornata risulta fantastico. Sopratutto in questo periodo, durante il quale trascorro anche 7 – 8 ore consecutive al computer per seguire le lezioni universitarie online. Non ho avuto alcun tipo di problema dal punto di vista della connettività, risultata sempre stabile e continua anche passando dal notebook allo smartphone. L’ascolto della musica in streaming o la visione di un film con l’utilizzo delle Galaxy Buds + risulta essere un’esperienza immersiva, non percependo problemi all’audio dovuti a ritardi o problemi di sincronizzazione.

Gli unici difetti presenti , se dovessi cercare il pelo nell’ uovo sono:

  • la bassa impermeabilità , di grado IPX2  che permette di utilizzarle durante gli allenamenti , ma non sotto la pioggia. Rispetto alle Air Pods Pro, che anche se aventi un costo maggiore,  hanno un grado IPX4.
  • La mancanza dell’eliminazione artificiale del rumore di fondo , integrato nelle cuffie di Apple e Huawei.

Confronto con Galaxy Buds e conclusioni.

In confronto alle Galaxy Buds precedenti posso affermare tranquillamente che è stato fatto un ottimo lavoro da parte di Samsung.
Passare dal modello precedente a questo è stato veramente soddisfacente. Tutti i pregi delle vecchie Buds sono stati mantenuti ed alcune pecche ,come l’autonomia, sono state colmate.
Vista la bassa differenza di prezzo sul web tra le Buds , 90- 100 euro circa, e le Buds+ 130 euro, acquisterei ad occhi chiusi le Samsung Galaxy Buds +.
Nel caso in cui decidiate di passare al nuovo modello, non esitate, ne potreste solo trarre beneficio.
Queste Galaxy Buds + sono migliorate da ogni punto di vista e consiglio vivamente a chi è intenzionato di acquistare delle cuffie true wireless di tenerle in considerazione.

Samsung Galaxy Buds +
Samsung Galaxy Buds+, la recensione: le in-ear wireless dal suono ricco e piacevole
CONCLUSIONE
PRO
Ottimo audio, migliorato significativamente
Autonomia migliorata
Facile passaggio tra dispositivi
CONTRO
Mancata impermeabilità
Mancata eliminazione artificiale del rumore di fondo
9
VALUTAZIONE COMPLESSIVA

I più venduti su Amazon

Ultimo aggiornamento 2020-11-29 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ti potrebbe interessare
Go Beyond Speed: la OnePlus 7 Series va oltre la velocità