Mahindra KUV100, la recensione: il SUV compatto che si fa notare in città

Un SUV che in 3,7 metri di lunghezza condensa un design accattivante e grintoso, una posizione di guida alta e un abitacolo in cui veramente si può stare bene e comodi in cinque esiste? Sì e lo abbiamo provato si chiama KUV100 ed è realizzato da Mahindra.

Premessa

Mahindra KUV100 è un accattivante CitySUV  compatto destinato a segnare l’inizio del nuovo corso commerciale della casa automobilistica indiana sul mercato continentale, dove è presente in dieci mercati attraverso Mahindra Europe. Il mercato italiano e quello spagnolo sono i due principali in ordine di volumi.

Il numero 100 indica le dimensioni e la classe progressiva del veicolo, che rappresenta l’entry level nel mondo Mahindra, in rapporto al top di gamma rappresentato dal modello XUV500.

Design

KUV 100 è un CitySUV completamente diverso dalle altre vetture proposte in commercio, perfettamente a suo agio in ambito “urban-metropolitano”

Il primo impatto che abbiamo avuto guardando KUV100 dal vivo (dopo aver visto e rivisto le foto) è legato alla decisa linea originale e distintiva, muscolosa, in particolare nel frontal che dona al veicolo una eleganza ma allo stesso tempo sensazione di robustezza tipica dei SUV  di grandi dimensioni ma in realtà KUV100 è molto alto però si “compatta” in meno di 4 metri che è una caratteristica fondamentale per la città e soprattutto per trovare parcheggio nelle caotiche grandi città, o, dato che siamo in estate nelle mete marittime più affollate.

Ha tutte le carte in regola per poter far breccia nel nostro paese, con la posizione di guida alta che offre maggiore sicurezza e comodità che ci ha dato sin dalla prima volta che lo abbiamo messo in moto; l’abitabilità eccezionale in relazione alle dimensioni, l’altezza da terra di 170 mm per affrontare senza problemi gli ostacoli delle nostre città e le strade sconnesse sono sicuramente i suoi principali punti di forza, ma ce ne sono di gran lunga altri.

Grazie alle 5 porte, abbina l’appeal di un SUV alla praticità di una city-car, per muoversi agevolmente nel traffico come detto parcheggiare facilmente,  KUV100 è un mezzo originale e unico nel suo genere, le persone che l’hanno visto durante il nostro periodo di test sono rimaste da subito folgorate per l’estetica.

Per chi nasce

KUV100 nasce per declinare le caratteristiche di un SUV con le esigenze di un suo utilizzo prevalentemente cittadino. Il DNA di questo CitySUV si nota già al primo sguardo, con un design che conquista per la sua forte personalità. Predilige lo sviluppo in verticale dei volumi, mentre l’attitudine alla vita in città è evidente nelle misure ultracompatte.

Il motore 3 cilindri a benzina 1.2 lt da  82 CV, utilizzabile quindi anche dai neopatentati, e l’abitacolo interno straordinariamente accogliente con 5 posti comodi, fanno del KUV100 la soluzione perfetta per le esigenze di tutta la famiglia. Inoltre presenta un rapporto qualità/prezzo particolarmente vantaggioso.

Tanti uomini lo scelgono per il mix di funzionalità e design, con un’attenzione ai contenuti tecnici e al rapporto qualità/prezzo; la sua polivalenza e quindi la sua praticità, saranno sicuramente tra gli aspetti più considerati. La clientela femminile ne apprezzerà invece la robustezza, la spaziosità e il comfort, la comodità della posizione di guida alta, il senso di sicurezza offerto dalla migliore visuale e la versatilità.

Ma perché no, KUV100 potrebbe essere perfetta anche come seconda auto di famiglia, auto casa-lavoro, auto per single, auto per lei: difficile trovare un’unica etichetta per un veicolo che mette tutti d’accordo.

Interni

Gli interni raffinati, assecondano il look degli esterni è davvero notevole la qualità e la loro spaziosità, nonostante le dimensioni compatte. 

Ripetiamo senza problemi quello che abbiamo detto all’inizio, KUV100 è un citySUV proprio comodo e i 5 posti sono reali (ma per davvero!); chi ha viaggiato dietro ha apprezzato lo spazio per le gambe, la presa accendisigari posizionata appena dietro i sedili posteriori e la comodità dei posti durante il tragitto.

Il pavimento è piatto, senza tunnel o altri ostacoli e i passeggeri dietro hanno ben 870 mm tra la seduta posteriore e lo schienale anteriore, mai visto tanto spazio.

L’abitacolo è studiato con cura, con rivestimenti dei sedili in tessuto a due toni. Gli stessi che arricchiscono i pannelli delle portiere (versione K8). Il sedile lato guida ha la regolazione in altezza perché guidatori di tutte le taglie possano trovare sempre la loro posizione ideale; sulla versione K8 che è quella che abbiamo provato noi, è possibile avere un comodo bracciolo centrale tra i sedili anteriori con un ulteriore scomparto portaoggetti.

Il bagagliaio ha una capacità adeguata per la categoria, per la verità non esagerata; stiamo parlando di un volume di 243 litri che diventano 473 reclinando lo schienale e ribaltando la seduta. +

Dentro la vettura la comodità vera è avere diversi vani che offrono utili scomparti aggiuntivi, come gli alloggiamenti per una bottiglia d’acqua ricavati nelle tasche di tutte le portiere, il pratico portaocchiali sul padiglione e il cassettino portaoggetti refrigerato (solo K8) di fronte al passeggero per tenere al fresco lattine o cibarie durante le gite fuori porta. Preziosa la botola “invisibile” ricavata nel pianale davanti al divano posteriore, per riporre diversi oggetti in piena sicurezza, perfetta per i viaggi.

Esterni

Disegnato, progettato e sviluppato presso il Mahindra Research Valley a Chennai (India), KUV100 è costruito su una nuova piattaforma monoscocca nell’impianto di Chakan, Maharashtra (India).

Lo stile è sicuramente una delle caratteristiche vincenti di KUV100: decisamente originale, con linee marcate, sottolineate da profondi tagli sulle fiancate, all’insegna del dinamismo. Le forme sono scolpite con linee decise e un frontale prominente, che ingloba la calandra con inserti cromati quale elemento principale e distintivo del Marchio.

Altri elementi peculiari sono la fascia dei fari anteriori avvolgente, i passaruota pronunciati, la linea di cintura alta, lo spoiler integrato con i deflettori anti-turbolenza sopra il lunotto posteriore: tutto ciò contribuisce a enfatizzare una presenza scenica da protagonista.

L’attitudine SUV è evidenziata dall’ andamento verticale dei volumi, dall’ampia luce a terra – con un’altezza dal suolo di 170 mm – e dagli ottimi angoli caratteristici che la rendono in grado di affrontare senza problemi anche tratti in fuoristrada leggeri e strade sterrate: angolo d’attacco 20° – angolo di dosso 16,4° – angolo d’uscita 29°. Completano il look da sport utility i paraurti bicolore con la grande presa d’aria sportiva, le generose modanature laterali protettive delle portiere, i parasassi nei paraurti anteriore e posteriore color alluminio

Completano la panoramica degli esterni, i cerchi in lega da 15’’, le luci diurne a LED multifunzione, le maniglie delle portiere posteriori inserite nei montanti e sono davvero un tocco di design azzeccato.

Prestazioni generali

Sospensioni

Collaudate sulle strade più difficili, a tutte le latitudini, le evolute sospensioni del KUV100 presentano una geometria studiata per offrire comfort e sicurezza, contenendo il più possibile gli ingombri: le sospensioni anteriori sono indipendenti di tipo McPherson con montanti, supporto a doppia azione, molle elicoidali e ammortizzatori idraulici a gas. Quelle posteriori sono a ponte torcente semi-indipendente, con molle elicoidali e ammortizzatori idraulici a gas. 

Anche sulle strade più impervie sembrava di fluttuare, le buche venivano assorbite ottimamente, stessa cosa per i passaggi a livello. Per chi come me odia “sentire la strada” durante la guida, le sospensioni di Mahindra KUV100 passano i nostri test a pieni voti.

Motore

KUV100 è importato in Europa esclusivamente con il nuovo motore in alluminio 3 cilindri a benzina Euro 6, mFalcon G80 da 1.2 litri (1.198 cc) a iniezione MPFi (Multipoint Fuel Injection System) e consuma nulla per davvero oltre ad essere sempre pronto in accelerazione con un utilizzo “premiato” dalla fasatura variabile VVT che annulla buchi di potenza sotto i 2500 giri. C’è coppia anche sotto i 2000 giri e quindi l’utilizzo del cambio “chiede” sempre la marcia superiore; questo rende la guida piacevole ed i consumi irrisori.

Dispone di una potenza di 82 CV a 5500 giri/minuto, che eroga già ai bassi regimi la coppia necessaria per una guida piacevole e dinamica (115 Nm a 3500/3600 giri/minuto), in grado di far raggiungere un’adeguata velocità massima, la spinta in accelerazione non è esagerata ma molto regolare e piacevole; la caratteristica erogazione dei motori con questo frazionamento, regala elasticità e uno spunto sempre vivace già ai bassi regimi, ideale per il traffico cittadino, la trazione è anteriore.

In autostrada tende a consumare abbastanza specie con l’aria condizionata accesa per darvi un’idea in circa 400km di tragitto dal nostro punto di partenza al concessionario sono andati via 28 L di benzina su un carburante da 35 L ad una media fissa di 130 Km/H; bene nei tragitti normali dove fa circa 18 Km con un litro.

Multimedialità

La plancia ergonomica e intuitiva, include la leva del cambio a joystick, comodissima da manovrare così vicina al volante, che rende superflua la consolle tra i sedili.

Sul volante si trovano i comandi audio e Bluetooth e su ogni portiera gli alzacristalli elettrici, l’apertura del bagagliaio comandata dall’interno, il sistema di infotainment che è il nostro vero rammarico perché non è touch-screen e non ha nulla a che vedere con quello che ci aspettiamo di trovare su un’auto recente (niente Android Auto, niente colori ecc…).

Non mancano radio e impianto stereo a quattro casse che sono di buona qualità soprattutto i bassi, la presa 12v (anche per i passeggeri posteriori nella versione K8), la porta USB e l’attacco AUX, per collegarsi o ricaricare il telefono cellulare o i dispositivi elettronici; l’auto è dotata di immobilizer.

La versione K8 beneficia anche del sistema di apertura delle porte keyless, abbinato all’accensione a pulsante.

Prezzi

I prezzi chiavi in mano sono i seguenti: il KUV100 K6+ costa 11.480 Euro; il KUV100 K8 invece 12.700 Euro, a fronte di una dotazione più estesa. La promozione di lancio prevede un bonus sconto di 1000 Euro.

Conclusione

In questa recensione, test drive o semplicemente prova, chiamatela come più preferite il nostro intento era quello di mostrarvi un veicolo che nelle nostre città vediamo ancora pochissimo ma ci auguriamo di incrociare sempre più spesso perché merita, è bello esteticamente e piacevole da guidare. Con Mahindra KUV100 farete una figura pazzesca, tutti vi chiederanno informazioni sul marchio e sul veicolo, provato e testato da noi in giro per il Friuli Venezia-Giulia.

Foto

Pro
  • Auto rarissima da vedere in giro
  • Buono spunto in accelerazione
  • Compattezza
  • Comodità nell'abitacolo
  • Consumi buoni
Contro
  • Multimedialità carente
  • Ruote piccole rispetto alle dimensioni
  • Aderenza in curva da rivedere
8.4
Ottimo
Design - 10
Interni - 8
Prestazioni generali - 8
Multimedialità - 7
Qualità/prezzo - 9
Scritto da
Sono un grande appassionato di informatica, fotografia e grafica digitale. Mi piace testare i nuovi prodotti tecnologici usciti sul mercato ed è per questo che il 27 maggio 2017 ho deciso di aprire RecensioneDigitale.it

Dì la tua!

0 0