Huawei Mate 20 Lite, la recensione: design accattivante e buone prestazioni

Huawei come altri marchi offre ai propri acquirenti una versione  più economica e adatta a tutti delle sue punte di diamante, in questa recensione parleremo del Mate 20 Lite, il “piccolo” della gamma Mate 20.

Design e costruzione

Huawei ha continuato l’approccio progettuale iniziato con la famiglia P20, con risultati soddisfacenti. Il Mate 20 Lite segue il modo di pensare dell’iPhone X , con una cornice metallica sinuosa racchiusa tra due superfici in vetro. È molto più grande di iPhone X ed è più simile al nuovo iPhone XS Max . Nonostante questo è sorprendentemente facile da maneggiare ed utilizzare quotidianamente.

Il display edge-to-edge, rimuove una discreta quantità di cornice per un rapporto schermo-corpo dell’81%, nella parte inferiore c’è del bordo ma è veramente poco appariscente.

Un altro motivo per cui Huawei Mate 20 Lite è così facile da gestire è grazie al suo peso davvero ridotto. Ha uno spessore di soli 7,6 mm e mentre 172 g lo rende un po ‘più pesante rispetto al Huawei P20 Lite da 145 g , non sembra davvero così grazie alla sua maggiore superficie. Essendo comunque abbastanza grande ed avendo un corpo è molto scivoloso e il nostro consiglio è di non utilizzarlo assolutamente senza una cover.

I pulsanti di accensione e volume del Mate 20 Lite sono ben posizionati, anche se uno di essi potrebbe usare un po ‘di texture per differenziarlo dall’altro. Buono anche il posizionamento dello scanner di impronte digitali sul retro, che è facile da trovare ed è preciso. Ci sono NFC e jack per le cuffie. Degno di nota è che abbia il Type-C.

Schermo

Abbiamo menzionato le dimensioni “abbondanti” del display di Huawei Mate 20 Lite, ma non ne abbiamo ancora parlato. E questa risulta essere una delle parti più piacevoli dello smartphone. Questo LCD IPS da 6,3 pollici è molto bello da guardare, con colori vividi ma ragionevolmente precisi. Non diventa brillante per gli occhi, ma è stato abbastanza luminoso per l’uso all’aperto nella nostra esperienza.

Una risoluzione di 1080 x 2340 pixel potrebbe non sembrare molto simile a quella di un display da 6,3 pollici, ma non ci siamo accorti di aver notato pixel distinti in nessun punto.

Lo schermo del Mate 20 Lite domina la parte anteriore del telefono, con un allungamento di 19.5: 9. I contenuti video e le app non utilizzano ancora questo fattore di forma più lungo rispetto allo standard, ma in genere i giochi si adattano alle dimensioni impostandolo all’apertura.

E’ possibile scegliere di nascondere il notch in modo permanente nel menu delle impostazioni, si otterrà un contrasto leggermente nero su entrambi i lati. Ciò è inevitabile con un display non OLED come questo, in cui semplicemente non si possono ottenere gli stessi neri profondi.

Hardware

Huawei ha equipaggiato il Mate 20 Lite con un chipset Kirin 710, che è un chip di fascia media della società affiliata HiSilicon. In generale gestisce le attività generali con facilità; questo è senza dubbio aiutato dai 4GB di RAM che allo stato attuale delle cose cono la norma.

Tuttavia, non possiamo fare a meno di essere un po’ delusi dal fatto che monti magari un Kirin 970 che alimenta l’ Honor Play, che in realtà viene venduto di meno al Mate 20 Lite.

Batteria

L’Huawei Mate 20 Lite contiene una batteria più grande della media per accompagnare il suo display più grande della media da 3.750 mAh. Non abbiamo avuto problemi a trascorrere comodamente un giorno intero nella maggior parte del nostro periodo di test.

Detto questo, abbiamo scoperto che una sessione di gioco particolarmente pesante (diversi round successivi di PUBG, Guns of Boom e Asphalt 9) e una serie di fotografie hanno portato la batteria da carica completa al 28% a sole 8 ore dopo essere stata scollegata.

Fotocamera

Huawei si rivolge in modo chiaro ai giovani amanti dei selfie con le dual selfie cam che sono presenti su Huawei Mate 20 Lite. La configurazione a doppia fotocamera (una fotocamera da 20 MP con un assistente da 2 MP per informazioni approfondite) potrebbe mancare del marchio Leica della famiglia P20, ma ha ancora gli algoritmi AI di Huawei e una sempre maggiore padronanza dei principi fotografici.

Siamo stati in grado di ottenere alcuni scatti abbastanza impressionanti con abbastanza luce. I colori erano ben riprodotti, l’esposizione era generalmente bilanciata e le velocità di scatto sono state buone e precise in automatico

Quelle caratteristiche di intelligenza artificiale sopra menzionate sembravano particolarmente dare una mano in una giornata nuvolosa, portando la luminosità e il tono a qualcosa di abbastanza vivido e presentabile. La fotocamera ha delle difficoltà nell’illuminazione meno ideale o all’interno, tuttavia, con livelli elevati di rumore ma abbiamo imparato a conviverci con smartphone non top di gamma.

L’effetto bokeh esagerato della modalità diaframma è piuttosto efficace per esaltare il soggetto, ma non è particolarmente adatto ai nostri gusti essendo troppo aggressivo come in realtà succede in molti Huawei/Honor.

Diciamo la verità, chi aspetta selfie di qualità pazzesca, rimarrà forse un po deluso nonostante la configurazione con doppia fotocamera. Non sono peggiori di altri smartphone a questo prezzo, ma non sono neanche significativamente migliori, specialmente in condizioni di scarsa illuminazione. Le varie opzioni di illuminazione in modalità Ritratto si sono rivelati abbastanza inutili.

Sistema operativo

L’Huawei Mate 20 Lite dispone come sistema operativo Android 8.1 Oreo. Non è più la versione più recente, ma Huawei ha detto che Android 9 arriverà tramite un aggiornamento, chissà…

Naturalmente, la versione precisa del sistema operativo mobile di Google è un problema secondario qui, perché l’interfaccia personalizzata EMUI di Huawei si sovrappone a quella superiore. Nonostante EMUI sia migliorato considerevolmente nel corso degli anni, noi non ne siamo molto amanti; ovviamente è questione di gusti.

Tra i lati positivi è che il sistema si rivela abbastanza fluido e solido su Android; non è appesantito da animazioni lente o transizioni lente e tutto scorre veloce. 

Il nostro problema con EMUI è più nella mancanza di innovazione, sembra sempre un sistema ormai da “svecchiare”. Huawei ha rimodellato le icone delle app, gli sfondi e i menu secondo il proprio istinto, molti dei quali si allineano con quelli di Apple.

Connettività e multimedia

Nell’anno del notch, una cosa che non è cambiata molto in questo momento, è l’approccio più ampio al video. La stragrande maggioranza dei contenuti video è ancora stata disponibile in 16: 9.  Capita ancora applicazioni non adattate ai moderni schermi e che quindi costringono a lasciare bordi neri sui lati.

Il contenuto audio è ben servito dall’inserimento di un jack per cuffie, mentre abbiamo trovato che le cuffie Bluetooth sono facili da collegare e stabili.

Senza tali dispositivi aggiuntivi, l’uscita audio del Mate 20 Lite non è eccezionale. Il suo unico altoparlante sul fondo è piuttosto schifoso, ed è anche troppo facile da bloccare durante il gioco. Ma poi, questa è una lamentela comune a sud della linea di punta.

Durante la riproduzione della musica tramite l’app Google Play Music inclusa,ci ha convinto il widget della schermata di blocco. È di buon gusto, attraente e utile senza essere invadente. Siamo meno interessati alla notifica continua della batteria che l’ha accompagnata.

In termini di archiviazione multimediale, i 64 GB di serie possono essere portati fino a 256 GB grazie ad un micro SD.

Prestazioni

In termini pratici, le prestazioni di gioco vanno bene. Asphalt 9 ha funzionato abbastanza bene, anche quando siamo arrivati ​​a impostazioni alte, anche se ci sono stati occasionali intoppi. Guns of Boom vola positivamente, anche se la modalità 60fps è attiva.

PUBG Mobile laggava un pochino con le impostazioni grafiche alte e abbiamo anche notato strani artefatti visivi, che sembrerebbero indicare l’utilizzo di quel chip meno ben supportato. Il Kirin 710 semplicemente non ha il livello di supporto per gli sviluppatori di, ad esempio, Snapdragon 660 trovato in Xiaomi Mi A2 Nokia 7 Plus .

Conclusione

Il Mate 20 Lite punta sugli utenti giovani e per chi vuole un discreto device con uno schermo senza spendere eccessivamente; l’aspetto è premium con un display grande e attraente e alcune nuove funzionalità. In termini di prestazione si trovano altri smartphone ad un prezzo più competitivo.

Huawei ha portato i suoi miglioramenti alle foto AI su questo medio-gamma combinato con alcune ottiche discrete per doppia fotocamera, il Mate 20 Lite riesce a fare alcuni scatti abbastanza decenti.

Acquista su Amazon.it

    Pro
    • Design bello ed elegante
    • Schermo ottimo
    • AI nella fotocamera
    Contro
    • Ci sono smartphone che costano meno e rendono di più
    • Processore un po' limitato
    7.7
    Discreto
    Design - 9
    Schermo - 8
    Prestazioni - 7
    Autonomia - 8
    Fotocamera - 7
    Qualità/prezzo - 7
    Scritto da
    Sono un grande appassionato di informatica, fotografia e grafica digitale. Mi piace testare i nuovi prodotti tecnologici usciti sul mercato ed è per questo che il 27 maggio 2017 ho deciso di aprire RecensioneDigitale.it

    Dì la tua!

    0 0