SEGUI IL NOSTRO CANALE TELEGRAM 🥰

Oppo Find X3 Lite, la recensione: lo smartphone che ha tutto ciò che serve per soddisfare tutti

Ultimo aggiornamento:

Abbiamo avuto modo di testare Oppo Find X3 Lite, il fratello “minore” della gamma, smartphone che ha saputo sorprenderci su tanti punti di vista, andiamo insieme a scoprire quali nella sua recensione completa.

Offerta
OPPO Find X3 Lite Smartphone 5G, Qualcomm 765G, 6.43'' FHD+AMOLED, 4...
  • Con i suoi 7,9mm di spessore e...
  • Il comparto foto di find x3...
  • Find x3 lite è dotato del...
  • Sistema operativo: ColorOS...

Ultimo aggiornamento 2021-09-04 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Premessa

Oppo è un’azienda che stiamo imparando a conoscere sempre di più e rappresenta un brand ormai noto al mercato italiano. Complice un’esemplare cura nei dettagli, grazie alla sempre grande qualità dei propri prodotti, il brand asiatico è tra i protagonisti di questo inizio 2021.

Con il lancio della serie “Find X3” infatti, caratterizzata dai tre modelli (Lite, Neo e Pro) c’è stata forse la definitiva consacrazione per Oppo, che ad oggi su ogni fascia di prezzo rappresenta sempre un’ottima alternativa da poter prendere in considerazione, soprattutto grazie alle tecnologie introdotte negli ultimi modelli, ed ad un buonissimo Software, ormai lontano dalle versioni acerbe del passato.

Unboxing & Design

Il retro di Oppo Find X3 Lite
Il retro di Oppo Find X3 Lite

La cura dei dettagli, l’attenzione ad ogni minimo particolare, sono coccole che agli utenti piacciono. Questo Oppo lo sa bene ed infatti continua a proporre confezioni di vendita molto ricche, e prodotti sempre più raffinati nell’aspetto estetico.

In confezione troviamo a disposizione:

  • Cover in TPU trasparente
  • Cavo di alimentazione USB C
  • Alimentatore da 65W (SuperVOOC 2.0 Flash Charge)
  • Manualistica

Una confezione molto ricca, così com’è ricca la ricercatezza dell’aspetto estetico del prodotto stesso.

Il design di Oppo FindX3 Lite è caratterizzato da una back cover in policarbonato, una delle poche che però riesce a restituire al tatto una sensazione davvero premium, molto simile al vetro, ma chiaramente più resistente ad urti e graffi. Caratteristica della parte posteriore è sicuramente la scelta dei colori, questo viola molto cangiante mi ha rapito, è sempre bello da osservare in contrasto con la luce ambientale, molto bello il fatto che il modulo con le 4 fotocamere sia in contrasto cromatico col resto. Sul lato destro del dispositivo è presente il tasto di accensione, caratterizzato da un bel dettaglio cromatico in verde prato. Dalla parte opposta invece troviamo il tasto col bilanciere del volume. In basso l’ingresso Jack da 3.5mm, la porta USB-C e l’unico speaker di sistema. Sul lato superiore invece superficie liscia.

Display

Il bel display del device
Il bel display del device

Sebbene si tratti di un dispositivo pensato per una fascia di mercato “bassa”, Oppo ha voluto spingere molto sull’acceleratore nella scelta del pannello frontale del device.

L’azienda ha infatti optato per un Oled con 6,4″ di diagonale, in risoluzione Full HD plus. Ha le giuste dimensioni, infatti è interrotto solamente dalla fotocamera posta in alto a sinistra nella soluzione di “foro” nel display, una buona densità di pixel (410ppi) e soprattutto sotto la luce del sole è davvero molto ben visibile. Mi ha sorpreso molto qualitativamente perché spesso quando si tratta di smartphone di fascia bassa, si tende a risparmiare con qualche componente e quasi sempre a farne le spese in queste situazioni è proprio il display, invece in questo caso possiamo tranquillamente affermare che sia uno dei migliori Oled su questa fascia di prezzo. Molto bene anche il sensore di impronta digitale, posto sotto al vetro, che funziona molto discretamente risultando rapido ed affidabile.

A migliorarne ulteriormente l’esperienza d’uso, vi è inoltre la possibilità di modificare il refresh rate del pannello, che può essere spinto fino a 90Hz, che a mio modo di vedere, ad oggi, rappresentano il giusto compromesso tra performance e consumi energetici!

Hardware & Software

Alcune impostazioni software applicabili sul sistema operativo
Alcune impostazioni software applicabili sul sistema operativo

Se per la scelta del Display Oppo ha voluto spingere forte sull’acceleratore, per il resto della scheda tecnica possiamo affermare che il brand ha optato per una soluzione molto più equilibrata.

La scheda tecnica infatti è quella che ci aspetteremmo da un medio-gamma, caratterizzata dal processore di casa Qualcomm che abbiamo saputo apprezzare anche su altri device: lo SnapDragon 765G. Chipset che garantisce delle ottime performance su molte tasks, che sicuramente non andremmo ad associare ai prodotti della fascia altissima del mercato, ma che per le operazioni di tutti i giorni si difende più che discretamente. I vari benchmark sono stati tutti superati senza grossi problemi, in gaming il processore soffre poco, ed anche la GPU Adreno 610 non teme cali di frame nelle app più “dure”.

Sicuramente è svolto un lavoro importante anche dalle memorie, nell’unico taglio a disposizione da 8/128, senza alcuna possibilità di espansione. Gli 8GB di Ram inizialmente pensavo potessero andare un pochino stretti, ma la buona gestione del software nel tenere le app in background va a sopperire eventuali problemi sul nascere.

La connettività è uno dei punti di forza di questo prodotto, 5G funziona bene, Bluetooth 5.1 senza alcuna incertezza, bene anche Wi-Fi e ricezione telefonica, tantissima affidabilità da questo punto di vista.

La buona affidabilità della scheda tecnica però è sicuramente frutto di tutte le migliorie Software che Oppo ha saputo portare ai propri prodotti. La ColorOs, giunta ormai alla versione 11.1, abbinata ad Android 11 conferiscono a questo smartphone tante funzioni dedicate (Molto carine alcune, come la modalità gioco, che ho trovato davvero molto utile) e soprattutto tanta affidabilità.

I miglioramenti più effettivi sono giunti soprattutto dal punto di vista estetico, campo in cui la ColorOs ha compiuto un balzo in avanti straordinario, tanta pulizia nei menù, pochi ma sempre molto intuitivi, tanta pulizia nei Toggle quando si tira giù la tenda delle notifiche, insomma tutto chiaro ed estremamente intuitivo: ciò che serve ad una interfaccia utente!

Molto bene anche il supporto agli aggiornamenti, con Oppo che promette tantissimi rollout per i vari prodotti disponibili, anche più datati, e tanta integrazione con tutta la gamma di prodotti dell’ecosistema Oppo, che ormai diventa sempre più ricco ed interessante: Watch, cuffie, wearable etc.

Foto & Video

La fotocamera dello smartphone
La fotocamera dello smartphone

Oppo stiamo imparando a conoscerla soprattutto per l’importanza che dà al proprio comparto multimediale. La serie FindX3 è infatti molto “camera oriented“. Basti pensare che Oppo Find X3 Pro è probabilmente uno dei migliori cameraphone presenti sul mercato!

Anche per la versione Lite ci sono ottime migliorie, specialmente se prendiamo in considerazione il modello precedente: Find X2 Lite.

Il comparto fotocamere è caratterizzato dalla presenza di ben 4 sensori:

  • 64 MP principale
  • 8 MP grandangolare
  • 2 MP macro
  • 2 MP monocromatico

Chiaramente il grosso del lavoro viene svolto dai primi due, con i due sensori da 2 MP a fare un po’ di “lavoro sporco” utile soprattutto nella cattura delle informazioni, come nel caso del sensore monocromatico, volta soprattutto a migliorare la presenza di dettagli nella rielaborazione software una volta avvenuto uno scatto.

Le foto vengono molto bene in buone condizioni di luce, sicuramente per la fascia medio-bassa del mercato siamo a livelli considerevolmente alti! Mi piacciono molto anche le foto in modalità notte (ma per quelle sarà necessario l’ausilio di un cavalletto, perchè i secondi di esposizione sono tanti) che risultano essere sempre molto ben dettagliate e con poco rumore digitale.

Le foto in punta e scatta al buio invece non sono bellissime, ma nemmeno da buttare.

Grande attenzione oltre che al comparto foto, è stata data anche all’ambito video. Oppo sembra volerci puntare sempre più, sono presenti infatti all’interno dell’interfaccia fotocamera, diverse funzionalità molto carine.

Tra queste spicca sicuramente la Modalità FILM, con cui sarà possibile praticamente girare dei video in “manuale”, regolando esposizione, fuoco, iso ed altro, garantendo clip cinematiche a chi è incline a questo tipo di riprese. Mi ha sorpreso molto anche la modalità Hdr AI, che riesce a gestire bene i contrasti colore anche nelle situazioni più complesse.

Bene la stabilizzazione generale dei video, a tutte le risoluzioni fino al 4K 30Fps. Ho trovato molto utile anche la modalità Ultra-Steady con cui è possibile ottenere clip effetto “Action cam” che però possono essere girate al massimo in 1080P a 60fps.

Discreti i Selfie, che vengono scattati dalla fotocamera frontale da 32MP.

Autonomia

L’affidabilità dei propri smartphone è un valore che passa spesso sotto esame dal punto di vista dell’autonomia.

Oppo Find X3 Lite non lo definirei un battery-phone, ma ha dalla sua sicuramente una buona autonomia. I 4.300mAh a disposizione di questo device vi porteranno sicuramente a sera quasi sempre con un bel po’ di carica residua. Personalmente ho avuto diverse giornate stress nei miei giorni di test, sempre superate senza problemi. Tutte in 4G, tutte con oltre 7H di display attivo e circa il 30% di carica residua.

Il vero asso nella manica di questo prodotto però, è la ricarica SuperVOOC 2.0 che rappresenta il sistema di ricarica incredibile brevettato da Oppo. Grazie a questa tecnologia ed all’alimentatore in dotazione da 65W sarà possibile portare lo smartphone da 0% a 60% in 15 minuti, una follia! caricandolo completamente in circa 35minuti. Non è presente però la ricarica wireless, che per alcuni potrebbe rappresentare una brutta mancanza.

Conclusioni

Find X3 Lite rappresenta tutto ciò che uno smartphone di fascia bassa dovrebbe essere: affidabile, duraturo, con una buona attenzione all’estetica e con un bel display.

Chiaramente non è il fulmine di guerra che tutti vorrebbero se si conta solamente la forza bruta dell’hardware, ma l’abbinamento con la ColorOs lo rende davvero piacevole e super fluido in tutto ciò che andrete a fare. Qualche difetto lo ha ed è inevitabile che sia così. Oppo però sta limando sempre di più questo aspetto, ascoltando molto i feedback degli utenti cercando di perfezionare sempre più il colpo release dopo release.

Forse ad oggi il suo limite più grande è il prezzo, ancora alto, sebbene sul sito Oppo sia presente una bellissima promo di lancio valida fino al 31/04/2021.

Se dovesse calare ancora un po’ di prezzo ed assestarsi intorno ai 350€ avremmo davanti un serio candidato Best Buy in quella fascia di mercato.

Offerta
OPPO Find X3 Lite Smartphone 5G, Qualcomm 765G, 6.43'' FHD+AMOLED, 4...
  • Con i suoi 7,9mm di spessore e...
  • Il comparto foto di find x3...
  • Find x3 lite è dotato del...
  • Sistema operativo: ColorOS...

Ultimo aggiornamento 2021-09-04 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Oppo Find X3 Lite, la recensione: lo smartphone che ha tutto ciò che serve per soddisfare tutti
CONCLUSIONE
Find X3 Lite rappresenta tutto ciò che uno smartphone di fascia bassa dovrebbe essere: affidabile, duraturo, con una buona attenzione all'estetica e con un bel display.
PRO
Ricarica fulminea
Display ottimo per la fascia medio-bassa
Foto e video ad un buon livello
Connettività completa ed affidabile
ColorOS Molto migliorata
CONTRO
Ricarica Wireless NO
Audio solamente Mono
Memoria non espandibile
7.5
VALUTAZIONE COMPLESSIVA
ACQUISTA SU

I più venduti su Amazon

Ultimo aggiornamento 2021-09-07 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API