Finale di Snowpiercer: la trama e le nostre analisi (con SPOILER)

Noi di RecensioneDigitale.it abbiamo avuto la fortuna di aver svelato in anteprima il finale della serie Snowpiercer e in questo articolo avanzeremo un analisi nel dettaglio di alcuni momenti interessanti presenti in esso, dandovi anche i punti fondamentali degli ultimi episodi (9-10) della prima stagione di Snowpiercer (così anche i più distratti possono recuperare eventuali passaggi chiave che si sono persi del finale).

Infatti, già come detto nel precedente articolo sulla serie (che trovate presente già nel nostro sito) avevamo detto che la conclusione della prima season ci era parecchio piaciuta e la sfrutteremo per diversi spunti di analisi.

TRAMA DEL FINALE


La narrazione delle ultime puntate parte dalla fine della rivoluzione attuata da Layton, che riesce a mettersi dalla sua parte l’ex proprietaria del treno Melanie (che come abbiamo scoperto durante la stagione aveva nascosto la presunta morte di Wilford per poter comandare e guidare il treno da sola con il suo compagno) che era stata smascherata dai suoi segreti e che quindi per sopravvivere era dovuta passare dalla parte dei Fondai, aiutandoli nel completare la rivoluzione complicando i piani della prima classe che ormai era convinta di avere dalla propria la vittoria.
Layton, infatti, sotto consiglio di Melanie, finge di arrendersi, dichiarandosi sconfitto alla prima classe (capitanata da Ruth Wardell e dalla famiglia Folger)per prendere tempo attuando una manovra diversiva per portare gli avversari nel proprio amo.

Melanie, nel frattempo, in collaborazione con i macchinisti presenti nella testa del treno (tra cui il suo compagno Bennett) decide di attuare una manovra disperata per salvarsi staccando i vagoni “centrali” del treno dove erano stati portati i nemici della prima classe precedentemente da Layton. Dopodichè riattaccherà i vagoni dietro per poter garantire la sussistenza del treno che altrimenti rimarrebbe privo di risorse (“la parte dietro morirebbe ghiacciata, la parte davanti morirebbe di fame” spiegherà Melanie durante l’attuazione del piano). Layton anche in questa manovra avrà un ruolo fondamentale, cioè quello di aiutarli con il comando manuale.

Arrivato al momento di dover attivare il comando però dovrà compiere un’ardua scelta: o completare il piano e quindi la rivoluzione, arrivando finalmente al potere e comandando il treno, portando la così tanto agognata uguaglianza di classi(infatti negli accordi Melanie avrebbe abdicato il potere lasciandolo al rivoluzionario Layton) oppure salvare parte dei suoi ex compagni fondai rimasti prigioneri nei vagoni centrali che sarebbero stati staccati dal treno. Layton deciderà di compiere il gesto dovuto compiendo una scelta complicata e sofferta, e il treno perciò diminuirà da 1001 a 994 carrozze. Melanie, alla fine, dopo che i due si ricongiungono gli fa capire che sapeva che avrebbe dovuto prendere una decisione che avrebbe deciso il destino del treno, sacrificando altra gente a lui cara, come le tanto scelte compiute dalla signora Cavill e tanto criticate dall’ultimo durante i 7 anni di vita del treno (tema dell’importanza delle scelte analizzato successivamente in questo articolo).

Sembrano finalmente finiti tutti i problemi con la presa di potere di Layton e la ripresa dei diritti dei fondai e la ripresa degli equilibri naturali del treno, ma un altro guaio è in agguato.
Infatti viene rilevato un possibile segnale dall’esterno, che potrebbe rappresentare la presenza di vita anche esterna al treno, e Andre dovrà prendere un’altra difficile scelta: diminuire la velocità del treno eterno, rischiando di andare in passivo di energia subendo ingenti perdite (anche di vite) oppure aspettare un altro anno per localizzare il segnale, visto che il treno sarebbe passato dal km 0 l’anno successivo (infatti tutto ciò accade proprio dove il treno è partito, collegandosi all’inizio della serie nella stazione di partenza). Layton decide di rallentare in maniera tale di poter localizzare e individuare fisicamente il segnale a “occhio nudo” rischiando molto.

Ma qui arrivano le vere novità sconvolgenti e il vero momento di svolta della serie: il segnale esterno si rileva essere il vero e proprio Wilford, ritenuto morto dalla stessa Melanie, che si sta avvicinando molto velocemente allo Snowpiercer con il treno rifornimenti dello stesso, per potersi agganciare allo stesso aggirandolo. Per salvare il proprio destino allora Melanie decide di andare fisicamente (con le dovute precauzioni ovviamente) fuori a tagliare i cavi con cui il signor Wilford era nel frattempo riuscito ad agganciarsi al treno nella coda per riprendersi la propria creazione, rubata proprio dalla stessa Melanie.

Quando essa sta per completare la disperata operazione il treno si arresta improvvisamente come diretta conseguenza dell’hackeraggio effettuato da Mr. Wilford. A causa di questo avvenimento essa cadra in mezzo alla neve, proprio nel momento in cui il treno si ferma nella stazione di partenza. Wilford perciò darà un ultimatum al treno: o gli fanno riprendere il controllo della sua “creatura” (infatti è esso che avrebbe dovuto comandare l’originario Snowpiercer) oppure li lascerà morire congelati a causa dello stop del treno eterno. A bordo del treno rifornimenti inoltre si scopre esserci proprio la figlia di Melanie Cavill, Alexandra, abbandonata dalla madre 7 anni fa durante la partenza del treno, che come prima cosa chiede appunto dove fosse la madre, che nel frattempo sta lottando con il freddo all’esterno vicina al treno eterno.

L’IMPORTANZA DELLE SCELTE


Un tema ricorrente nella narrazione di Snowpiercer, soprattutto nel topic delle ultime puntate, è quello dell’importanza delle scelte (personali e/o collettive) effettuate nel corso della propria vita e delle ripercussioni che esse hanno verso le altre persone a te vicine (e non). Infatti, più volte durante la serie, i nostri protagonisti si sono trovati in bivi in cui dovevano prendere una scelta difficile, che avrebbe causato sofferenze e morti in qualunque caso.

A partire dalla scelta iniziale di Melanie di escludere Wilford dal comando del treno, lasciandolo, ipoteticamente, morire di freddo (cosa che poi, come abbiamo visto, risulterà inesatta) fino alle scelte finali di Andre Layton, che dimostrano che più responsabilità hai sulla gente, soprattutto durante un apocalisse, più scelte difficili devi compiere e più sofferenze puoi causare, dovendo sempre, in qualche modo, danneggiare e far soffrire qualcuno, per poter mantenere in vita il treno eterno e i suoi equilibri.

Un’altra scelta molto sofferta effettuata da Melanie, inoltre, risulterà essere quella effettuata in concomitanza con l’esclusione di Wilford (che poi saranno in qualche modo collegate, come avremo modo di vedere), cioè scegliere fra il comando del treno e la sopravvivenza della figlia. Melanie infatti soffrirà molto, come dimostrato nel finale, il fatto di aver scelto il treno invece che sua figlia e questa scelta la farà rimuginare spesso e la farà cadere più volte in depressione, trasformandola, come abbiamo visto, nella donna “senza cuore” che più volte si è dimostrata di essere, o per lo meno mostra come corazza protettiva.

Per Melanie, infatti, le scelte effettuate sono fondamentali per la sopravvivenza e il mantenimento degli equilibri del treno eterno come dimostrato anche dalla iconica frase detta a Layton, dopo aver completato la rivoluzione da lui stesso avviata:

“Sapevo che avresti dovuto scegliere.È ciò con cui conviviamo ogni secondo della nostra esistenza. Il treno è tuo Layton” (Melanie)

DOMANDE E CURIOSITÀ CHE DOVRANNO ESSERE RISOLTE NELLA SECONDA STAGIONE


Il finale di snowpiercer ha lasciato molti dubbi a noi e a tutti gli utenti, che dovranno essere svelati con la seconda stagione.
Fra queste le più importanti che ci hanno lasciato con molte perplessità sono le seguenti:

1. Riuscirà Melanie a sopravvivere e a ricongiungersi con la figlia ?
2.Conosceremo finalmente l’enigmatica e misteriosa figura del signor Wilford?
3.La rivoluzione avviata da Layton risulterà del tutto inutile a causa dell’avvento del signor Wilford o sarà servita a qualcosa?
4.Layton si dimostrerà all’altezza del ruolo che dovrà ricoprire e delle scelte effettuate?
5.All’interno del treno merci ci saranno altri sopravvissuti (oltre a Wilford e ad Alexandra)? E se sì, si creerà un unico grande treno o ci saranno ulteriori conflitti emergenti?

Beh, per avere risposte a queste domande non ci resta che aspettare che la seconda stagione di Snowpiercer venga rilasciata da Netflix! A presto.

I più venduti su Amazon

Ultimo aggiornamento 2020-11-29 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ti potrebbe interessare
8 miti da sfatare sugli smartphone