500 e Panda apripista dell’ibrido Fiat

Finalmente dopo una lunga attesa anche Fiat si lancia sul mercato dell’ibrido.
E con quali vetture se non con le simboliche city car  italiane Fiat 500 e Panda ?


Dopo un 2019 di crescita a livello nazionale ed internazionale, Fiat ha deciso di aggiornare  nel 2020 il proprio parco macchine con l’introduzione di due vetture ibride.
Scelta suggerita dal numero di auto immatricolate tra ibride ed elettriche dello scorso anno : più di un milione.
Un dato che ha sicuramente fatto riflettere FCA, che negli ultimi tempi con Jeep ha iniziato spingere in direzione dell’ibrido plug-in  con la versione 4xe di  Compass e Renegade.
Fiat Panda e 500 sono dotate di un motore 3 cilindri da 1000cc aspirato che erogherà in maniera termica 70 cv. Ad esso verrà abbinato un sistema ibrido da 3.6 KW ed una batteria a ioni di litio da 11Ah

Hybrid su Fiat Panda e 500

L’utilizzo della tecnologia Mild Hybrid permetterà di recuperare  l’energia ,altrimenti persa, nella fasi di frenata e decelerazione. Ricaricando la batteria che successivamente riutilizzerà quest’energia nelle fasi critiche come  accelerazione e ripartenza.
Migliorando di conseguenza i tempi di risposta e riducendo i consumi e le emissioni  del circa 30% rispetto alle versioni precedenti. 
Per un approfondimento sul funzionamento e la struttura del nuovo sistema Mild Hybrid clicca qui.

Il prezzo di lancio per le versioni Mild Hybrid di Fiat 500  e Panda  è  10’900 euro.
Mentre i prezzi di listino senza sconti applicati sono:

  • Panda HYBRID LAUNCH EDITION – 16.100€, disponibile solo in versione ibrida.
  •  500 LAUNCH EDITION – 19.150 €  per la sola versione ibrida.

Per immagini più dettagliate clicca qui!

Spero vivamente che  tutto il gruppo FCA prosegui su questa stradaCon l’introduzione di altri modelli plug-in, ma soprattutto di autovetture completamente elettriche come la  promessa, ma ancora concept car,  Fiat Centoventi.

Dì la tua!

1 0